Stando alle indiscrezioni raccolte, la F1 tornerà ad Imola nel mese di novembre. In corso l’ispezione di Michael Masi sul tracciato del Santerno.

Per il ritorno del Gran Premio di San Marino manca solo l’ufficialità. Secondo le indiscrezioni raccolte in questi giorni, ad Imola si correrà a novembre, probabilmente nella domenica del primo del mese. Si tratta di una notizia sensazionale per l’automobilismo italiano, in quanto ci sarebbero ben tre gare nel nostro paese dopo il tradizionale Gran Premio d’Italia a Monza del 6 settembre e quello della Toscana al Mugello, previsto per la settimana seguente.

Attualmente, è in corso presso il l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, l’ispezione del direttore di gara del Circus Michael Masi. Si tratta solo di un controllo di routine, per verificare che l’impianto emiliano abbia tutte le carte in regola per riprendersi una tappa del mondiale. La stessa verifica verrà effettuata anche al Mugello, dove gli uomini della FIA hanno già dichiarato che è tutto nella norma ufficializzando la data della gara.

Quella del primo novembre sarà una domenica storica per Imola e per tutto il motorsport tricolore, in quanto è dal lontano 2006 che non si scende in pista sulle rive del Santerno. In quel 23 aprile la vittoria andò alla Ferrari di Michael Schumacher, seguito a ruota dalla Renault di Fernando Alonso. Il Kaiser si impose dopo un interminabile duello con lo spagnolo, in uno dei GP di San Marino più combattuti di sempre. Vedremo cosa ci riserverà l’edizione 2020, in una giornata che sarà da ricordare, comunque andrà a finire.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: