Nuovo colpo di scena del circus di Liberty Media

Sembra davvero che non ci sia fine al girone di cambiamenti messi in scena dagli americani, nuovi padroni del mondo della Formula 1.

Si è tanto discusso negli ultimi giorni dell’abolizione della presenza sulle griglie di partenza dei GP del mondiale delle grid girls, le ormai famose ”ombrelline”. ”Questa usanza non è in linea con i nostri valori ed è chiaramente in contrasto con le norme sociali d’oggi”, è stata questa la giustificazione che Liberty Media ha usato per spiegare la scelta di rimuovere le tanto amate ragazze che tengono il numero dei piloti prima del via di ogni gara.

La svolta si è avuta oggi pomeriggio, nel quale si è deciso come sopperire alla futura assenza delle ombrelline. La  Formula 1 e la Fia hanno svelato tramite un comunicato stampa  che da quest’anno le grid girl saranno sostituite dai “Grid Kids”.

Durante ogni week-end di gara verranno selezionati dei bambini molto fortunati che verranno scelti attraverso un’iniziativa che coinvolgerà tutti i promotori locali dei Gran Premi e la ASN, ovvero le autorità sportive nazionali riconosciute dalla FIA. I ragazzi che saranno selezionati devono già correre nelle serie nazionali dei rispettivi paesi e saranno scelti dai loro motorsport club in base ai risultati conseguiti o per mezzo di una lotteria. Quelli che saranno selezionati prenderanno parte in gare di kart o alla Formula E Junior, oltre a poter stare accanto ai 20 piloti in griglia nei momenti che precedono la partenza della gara.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: