I test pre stagionali dell’Alfa Romeo avevano messo in luce una C41 nettamente in crescita rispetto alla monoposto del 2020 grazie ad una buona interpretazioni delle nuove regole e ad un motore Ferrari più performante. Purtroppo il team elvetico non ha concretizzato a causa della cattiva sorte che sembra seguire il nostro Antonio Giovinazzi .

Dopo il Gran Premio del Bahrain concluso fuori dalla zona punti per poche posizioni a causa di un pit stop troppo lungo c’era tanta voglia di riscatto già ad Imola per la prima gara di casa del pilota italiano.
Per il secondo appuntamento della stagione Antonio si trovava al nono posto dietro al compagno di squadra Kimi Raikkonen ma è bastato un dettaglio a estrometterlo dai giochi, obbligandolo al passaggio dai box per risolvere un potenziale problema ai freni: “Non vedo l’ora di tornare in macchina per le gare in Portogallo e Spagna. Sento assolutamente che non abbiamo raccolto ciò che meritavamo nei primi due GP, siamo stati tremendamente sfortunati, soprattutto a Imola, dove saremmo stati in corsa per il nono e decimo posto se non fosse stato per una visiera a strappo rimasta bloccata nella presa dei freni”.

Giovinazzi
#99 Antonio Giovinazzi; Alfa Romeo Racing. First Winter Testing 2019; Barcellona; Montmelò; Circuit of Catalunya, 18 to 21 February 2019



Dopo due settimane si torna in macchina con due appuntamenti ravvicinati: Portogallo e Spagna.
“Dobbiamo prendere gli aspetti positivi di quelle prestazioni e usarli come stimolo per andare meglio nelle prossime gare”, ha detto Antonio. “Sappiamo di essere in una lotta molto serrata e che possiamo tornare a casa con dei risultati davvero buoni se le cose andranno a nostro favore”.

Occorre un fine settimana pulito per guadagnare i primi punti della stagione anche per il team principal Frederic Vasseur: “Affrontiamo questo back-to-back con la sicurezza di poter avere una buona prestazione e la determinazione di compensare le circostanze che ci hanno impedito di capitalizzare nelle prime due uscite. Sappiamo che avremmo potuto e dovuto avere due vetture in zona punti perché il risultato finale è tutto ciò che conta. È il momento di trasformare le prestazioni in punti. Sappiamo che abbiamo bisogno di un fine settimana impeccabile per sconfiggere le altre squadre a centro gruppo e siamo determinati a farlo “.


A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: