Ieri sera le qualifiche del Gran Premio di Singapore, sebbene nel pomeriggio avesse piovuto, si sono svolte con un clima favorevole, nonostante l’asfalto fosse ancora umido per i rovesci di qualche ora prima. Ma oggi la situazione è completamente diversa, fino a 1 ora fa qui a Singapore splendeva il sole e si registrava una delle temperature più alte di tutti e tre i giorni, ma ora la pioggia ha iniziato a colpire il circuito di Marina Bay tanto che si riesce ad intuire ad occhio che le condizioni sono davvero difficili, molto più di quei leggeri scrosci che abbiamo visto all’inizio delle FP3.

A 50 minuti dall’inizio del GP sembra che la fine sia solamente incominciata, proprio ieri avevamo chiesto a Leclerc durante la conferenza stampa se fosse preoccupato per le condizioni meteo di quest’oggi, che facevano ricordare molto quanto avevamo avuto modo di vedere a Monaco, lui ci aveva risposto “No non lo sono. Penso che le nostre prestazioni siano state molto, molto forti. Anche sotto la pioggia, nelle FP3 e in Q1 e Q2. Quindi penso che in termini di prestazioni siamo bravi. Come dicevo, prima di arrivare a questo fine settimana, il nostro obiettivo per l’ultima parte della gara è migliorare la domenica, quindi faremo tutto il possibile per avere una domenica pulita […] e se lo faremo allora sono abbastanza sicuro che lo spettacolo sarà lì.”

Intanto però qui a Singapore date le condizioni proibitive (che ricordano davvero le pozzanghere viste nel Principato qualche mese fa) la Pit Lane è stata aperta, ma l’intera procedura per l’inizio della gara è stata ritardata, e nel paddock già si incomincia a parlare della prima gara iniziata di domenica e terminata di lunedì… La FIA intanto comunica che ci saranno aggiornamenti fra 15 minuti (19:47 ora locale).

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: