Pierre Gasly deve iniziare a fare sul serio, altrimenti le porte della Red Bull si chiuderanno già a stagione in corso.

Il doppiaggio di Max Verstappen nel GP di casa della Red Bull ha segnato il punto più basso nella giovane carriera di Pierre Gasly in F1. Condividere il garage con Verstappen è indubbiamente un missione complessa per qualsiasi pilota, ma il nativo di Rouen ha deluso le aspettative.

Il Dr. Marko, consigliere della Red Bull, ha raccontato ad Auto Bild che il rendimento di Gasly in Austria “Può essere in parte spiegato dal fatto che abbiamo montato una nuova ala anteriore, la quale è risultata un grande passo in avanti, ma sfortunatamente ne avevamo solo una per la gara ed è andata a Max”.

Il francese, successore di Daniel Ricciardo alla Red Bull, ha racimolato appena 43 punti in nove gare, 83 in meno rispetto a Max Verstappen. Ora Pierre Gasly non può proprio più sbagliare.

Gasly deve migliorare, soprattutto in fase di sorpasso. Deve farlo entro la prossima pausa estiva, ma sono certo che riuscirà a farlo”, ha chiosato il Dr. Marko.