La Mercedes ha approfittato di ogni espediente possibile per conquistare il quinto titolo mondiale costruttori consecutivo. Dalle mescole Pirelli ribassate fino ai cerchi forati. Il problema dei cerchi con i distanziali forati sviluppati sulla W09 (anche nelle prove libere brasiliane) cammina di pari passo con quello delle mescole ribassate Pirelli. Naturalmente per Toto Wolff: “I fori chiusi non hanno influito sulle gomme” ma il blistering della Mercedes in Brasile, persino sulle medie, dimostra ben altro.

Per evitare i fenomeni di blistering, la Pirelli ha annunciato che dal prossimo anno, in tutti in Gran Premi, saranno riproposti gli pneumatici ribassati di 0,4 mm. Nel 2018 la sottilissima gomma Pirelli ha risolto molti problemi al team Mercedes nei Gp di Spagna, Francia e Gran Bretagna. Sulle piste riasfaltate, la mescola della discordia anti-blistering ha supportato Lewis Hamilton nel ritrovare performance e punti pesantissimi.

La stagione della Ferrari era iniziata con i migliori auspici. Le prime due vittorie nel 2018 di Sebastian Vettel lasciavano presagire un campionato avvincente ed aperto fino all’ultimo atto di Abu Dhabi. Innumerevoli episodi hanno condizionato la rincorsa all’iride del Cavallino Rampante. Per Tronchetti Provera la prematura scomparsa del presidente Sergio Marchionne ha destabilizzato l’ambiente del team di Maranello.

L’amministratore delegato di Pirelli, intervistato da Radio Rai, ha dichiarato: “La Ferrari ha fatto un lavoro straordinario quest’anno, ma la perdita del suo leader ne ha danneggiato il morale. Maurizio Arrivabene ha fatto un ottimo lavoro per tenere unita la squadra e renderla competitiva, sono molto vicini all’obiettivo che tutta l’Italia sogna di raggiungere”.

La stagione 2019 sarà fondamentale per gli uomini del Cavallino Rampante. Secondo l’opinione di Tronchetti Provera, la scelta della nuova line up piloti risulterà vincente.

“Vettel è un grande campione che in alcuni momenti ha perso un po’ di fiducia. L’arrivo di Leclerc può essere un’iniezione di energia positiva e speriamo tutti che sarà una spinta di gioventù e carattere”.

Pirelli vs Hankook

Tronchetti Provera ha ribadito la volontà di Pirelli di continuare ad essere il primo ed unico fornitore di pneumatici della F1. Diversi rumors lasciano trapelare l’intenzione della casa brianzola di proseguire nella fornitura esclusiva delle mescole anche dopo il 2019, ovvero dal 2020 al 2023.

La Pirelli, tuttavia, teme la concorrenza dell’azienda Hankook. La società coreana ha raggiunto una solidità economica notevole e vorrebbe far ingresso in F1 per raggiungere nuove frontiere commerciali. A Daejeon si dichiarano pronti a sfidare Pirelli per l’assegnazione della fornitura delle gomme alla F1 nel periodo 2020-2023.

Tronchetti Provera ha difeso l’operato stagionale della Pirelli e ha commentato: “Quest’anno abbiamo fatto un lavoro straordinario, valuto la nostra stagione con un 8. Siamo interessati a rimanere in Formula 1, perché le sfide sono grandi ed il passaggio a un cerchio da 18 pollici è un lavoro complesso che richiede molta tecnologia”.

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: