Un lunedì con un retrogusto amaro, un’occasione persa o sottratta, a seconda dei punti di vista, ad un Vettel che avrebbe meritato di giocarsi la vittoria fino all’ultima curva di Montreal contro il suo rivale di sempre. La penalità dei commissari ha ucciso la corsa, forse anche il moribondo mondiale di F1 2019. Il distacco della Ferrari dalla Mercedes è ora di 123 punti nel campionato costruttori, mentre Hamilton si è portato a 162 rispetto ai 100 punti di Vettel.

La Ferrari, ancora una volta, non è esente da errori. La gestione poco sapiente delle strategie ha facilitato la mission di Lewis Hamilton di poter avvicinare ed intimorire Sebastian Vettel. Il team italiano ha perso l’occasione di giocare a due punte nella lotta contro Hamilton, sfruttando il vantaggio delle qualifiche e la posizione arretrata di Bottas. Se il muretto della Rossa avesse ripetuto la mossa di undercut di Vettel, anche con Charles Leclerc, il monegasco sarebbe potuto balzare davanti ad Hamilton, considerando che il distacco dall’anglo-caraibico era al di sotto dei 2 secondi. Se Leclerc, quanto meno, avesse copiato la strategia Mercedes e avesse pittato nello stesso giro di Hamilton, il campione del mondo in carica avrebbe dovuto pensare a difendersi e non, esclusivamente, ad attaccare.

F1

Nel momento in cui, invece, Lewis Hamilton ha goduto della libertà di pensare solo a spingere, senza la sagoma della rossa di Leclerc nei suoi specchietti, si è riportato serenamente negli scarichi di Sebastian Vettel. La W10 di Hamilton, con le gomme dure, ha sfoggiato un ritmo infernale, levando il fiato ed inducendo all’errore il tedesco. Va sottolineato che la Ferrari ha ritardato così tanto il pit stop di Leclerc, che quest’ultimo è finito addirittura dietro Max Verstappen, partito nelle retrovie.

Sul giudizio dei commissari, oltre ad essere difforme rispetto ai precedenti analoghi, si è detto tanto, forse troppo. Vedremo se il ricorso porterà ad un clamoroso colpo di scena. Il rischio è che il Gp del Canada possa passare alla storia non più per il noto muro dei campioni, ma per lo spinoso caso Vettel. I piloti potrebbero approfittare in futuro della penalità data al tedesco per reclamare una squalifica di cinque secondi ad ogni chiusura al limite. Benvenuti nella nuova era della Formula 1.

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: