Il team principal altoatesino non ha digerito il contatto fratricida tra Grosjean e Magnussen a Silverstone, rivelando che non è ancora stato deciso chi guiderà in futuro in Haas.

La Haas aveva grandi prospettive per la stagione 2019 dopo il quinto posto dell’anno passato. L’obiettivo era quello di attaccare la Renault e diventare la quarta forza del mondiale di F1, aspettative che sono state deluse e non di poco. Dopo un positivo inizio in Australia con il sesto posto di Kevin Magnussen, il team statunitense è crollato al nono posto del mondiale costruttori, con appena 16 punti all’attivo e davanti soltanto alla Williams che non ha ancora mai concluso in top ten. Steiner, team principal della Haas, deve fronteggiare una crisi non preventivata.

Come se non bastasse la crisi tecnica, anche l’andamento dei piloti è piuttosto deludente. Magnussen e Grosjean si sono toccati rovinando la propria gara due settimane fa a Silverstone, mandando su tutte le furie il team principal Gunther Steiner. Il manager altoatesino ha parlato proprio della situazione attuale, concentrandosi sull’argomento piloti: ”Non abbiamo ancora chiarito l’incidente in Gran Bretagna. La delusione è stata forte perchè in gara avevamo una buona macchina, dopo aver ricevuto delle buone notizie nelle simulazioni del venerdì. Alla curva 5 entrambi erano invece già fuori”.

La stagione è stata contraddistinta da un andamento anomalo, con le prestazioni che cambiavano di circuito in circuito. Se andiamo bene riusciamo comunque a complicarci la vita da soli. I piloti hanno il dovere di comprendere la nostra situazione. Avevo parlato con loro dopo la Spagna e dovevamo migliorare, ma a quanto pare non è cambiato nulla e sono molto frustrato. Il prossimo anno avremo ovviamente due piloti ma non so chi sarà in macchina. Decideremo il tutto dopo la pausa estiva, con i nostri due ragazzi che dovranno capire cosa significa lavorare in una squadra. La riconferma non la regalo e dovranno meritarsela sul campo, aiutandosi a vicenda e la causa del team”, ha chiosato Steiner.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: