Kevin Magnussen (4°) e Daniil Kviat (8°), rispettivamente su McLaren (Button 11°) e Toro Rosso, sono le nuove sorprese delle qualifiche svoltesi questa mattina a Melbourne su pista bagnata, non sappiamo se i Team avessero approntato un apposito assetto da pioggia rischiando invece sull’asciutto o se il tutto è semplice merito dei piloti oltre che delle Scuderie, fatto è che i due piloti hanno dato del loro e sono tra i primi 10 con evidente merito.

POLE POSITION per Lewis Hamilton strappata all’ultimo momento a Ricciardo, con il tempo di 1’44”231, lo scorso anno Vettel aveva conquistato la pole con 1’27”407, ma i tempi non sono affatto comparabili, quelli di stamattina sono stati ottenuti con gomme FULL WET, Ricciardo a sorpresa porta in alto la Red Bull dopo i tanti problemi dei test ed ottiene il tempo con le MEDIUM, forse il Team ha optato per due diverse configurazioni ,bagnato per l’Australiano ed asciutto per Vettel, che infatti risulta 13° su una vettura davvero inguidabile, il Tedesco ha gesticolato in vettura palesemente deluso ed è uscito dal box nervoso ed irritato.

Nico Rosberg conferma l’ottima forma della Mercedes con il tempo a +0.364 sec dalla pole del compagno di squadra, forse un po’ deluso il pilota che spesso è stato in testa durante le eliminazioni. Solo 5° Fernando Alonso (la stessa posizione dello scorso anno) che probabilmente è restato troppo in pista con le MEDIUM e quando ha cambiato per le FULL WET non ha avuto molti giri a disposizione trovando anche del traffico, il compagno di squadra Raikkonen solo 12° in quanto alla fine della Q2 è andato a sbattere contro un muro danneggiando il muso della monoposto, comunque non era apparso a suo agio durante questi due giorni e la pioggia probabilmente ha fatto il resto. Vergne (6°) si conferma tra i primi dieci segno che comunque la Renault ha fatto un buon lavoro in queste ultime due settimane, ma sempre con l’incognita che il Team avesse settato la vettura per il bagnato. Niko Hulkenberg 7° si conferma un ottimo pilota (forse qualcuno potrebbe avere dei rimpianti per non averlo ingaggiato) relegando il compagno di squadra Sutil al 14° posto. Infine Massa 9° e Bottas 10° chiudono la TOP TEN, la Williams che nonostante il grande spolvero durante i test è sì tra le prime dieci ma molto meno in evidenza, segno che probabilmente gli ottimi tempi ottenuti in passato non erano veritieri e ottenuti per attirare sponsor. Non pervenuta invece la LOTUS, che ha evidenti problemi con le nuove P.U. e forse anche di telaio, i due piloti della Squadra Britannica si piazzano al 21° (Grosjean) e al 22° (Maldonado).

Marco Asfalto   

Twitter : @marcoasfalto

Seguici su Facebook Clicca su Mipiace

 

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: