Sessione interlocutoria a causa della pioggia. Anche le qualifiche dovrebbero essere bagnate

La terza ed ultima sessione di prove libere del GP di Francia è stata pressochè inutile. Dopo pochi minuti sul tracciato del Paul Ricard si è scatenato l’inferno, costringendo tutti i piloti a rientrare ai box per evitare incidenti che potrebbero danneggiare la vettura in vista delle qualifiche.

Nei pochi giri percorsi sull’asciutto sono scese in pista poche vetture, con la Mercedes di Bottas che ha ottenuto la miglior prestazione in 1’33”666, dunque ad oltre un secondo da quanto fatto ieri da Hamilton. Dietro alla W09 #77 ci sono la Renault di Sainz  e l’Alfa Romeo Sauber di Leclerc. Proprio nel team svizzero da segnalare che nell’incidente di ieri Ericsson ha danneggiato il telaio della sua C37, che dunque è stato sostituito.

Non hanno praticamente girato le due Ferrari: 5 le tornate completate da Sebastian Vettel e solo 3 da Kimi Raikkonen, che non sono andati oltre il quinto ed il tredicesimo tempo. Lewis Hamilton è dodicesimo, mentre le Red Bull sono decima con Ricciardo e ultima con Verstappen, che non ha girato.

Nel finale della sessione sono scese in pista le Mclaren con Alonso e Vandoorne e la Williams con Stroll, che hanno provato a saggiare le condizioni della pista sul bagnato. Il canadese ha anche effettuato un fuoripista per fortuna senza riportare danni alla monoposto. Anche la sessione di qualifica dovrebbe essere bagnata e scatterà alle ore 16.

Foto e aggiornamenti dalla pista

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: