F1 – La Ferrari nel 2020 e nel 2021 non è certo la Rossa che eravamo abituati a vedere e nemmeno la Ferrari che ci aspetteremmo, la Storica Scuderia di Maranello che costantemente lotta per il titolo Mondiale, beh da due anni a questa parte il titolo mondiale nemmeno con il binocolo si riesce e a intravederlo a Maranello, ma molti, tra cui Binotto in primis, assicurano che in casa si sta facendo tutto il possibile per far tornare il cavallino nel posto che gli spetta, già, almeno si spera, a partire dal 2022. 

Per il 2021 in particolare sembra, a quanto dichiarato da Binotto, che la Power Unit Ferrari sia in deficit di circa 20 cavalli rispetto alla specifica Mercedes che monta la McLaren, diretta contendente per il terzo posto nella classifica costruttori, ma per la quarta specifica stagionale sembra che la Scuderia di Maranello possa recuperare solo 10-15 cavalli, secondo l’indiscrezione del sito tedesco AutoMotorundSport

Ferrari power unit
Ferrari power unit

Presumibilmente la nuova PU ( e la conseguente penalità che ne deriverà) verrà introdotta verso gli inizi di ottobre forse nel Gran Premio degli USA (ad Austin) oppure in Turchia, ma ancora nulla di certo su questo fronte.
Cavalli recuperati che sarebbero, quindi insufficienti a colmare il gap con il motore Mercedes della MClaren diretta concorrente per il terzo posto nel mondiale di F1.

Red Bull invece è probabile che monterà la nuova specifica già a Sochi, almeno con Verstappen, in questo modo andrebbero ad “annullare” la penalità di 3 posizioni in griglia di partenza che l’olandese deve scontare a Sochi, visto e considerato che in ogni caso l’introduzione di una quarta specifica di PU per Red Bull sarebbe inevitabile  prima del termine del campionato

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: