La Mercedes sosterrà l’abbandono della MGU-H per i regolamenti sui motori di prossima generazione della Formula 1 nel 2026 per facilitare l’ingresso del Gruppo Volkswagen. Ma solo con alcuni compromessi.

Da tempo la F1 aveva preso in considerazione l’idea di abbandonare la MGU-H all’inizio del processo di creazione delle nuove regole del motore. a la possibilità di farlo è stata eliminata grazie alle pressioni di diversi produttori. La Mercedes era un convinto sostenitore del mantenimento, insieme a Renault e Ferrari.

power-unit-2017

Ma mentre Volkswagen Group ha segnalato la sua intenzione di entrare in Formula 1, che, come rivelato da The Race, sembra essere probabile con Red Bull, essendo una parte fondamentale delle discussioni sul motore di prossima generazione, le sue possibilità di impegnarsi in F1 sono significativamente migliorate se l’MGU-H cade come idea.

Il potenziale partner Red Bull ha fatto pressioni per la semplificazione dei motori. Con la creazione di una propria divisione powertrains per produrre le nuove unità di potenza.

Wolff F1
Wolff F1

“La MGU-H sarà abbandonata se riusciamo a trovare dei compromessi su molti altri punti”. Ha detto Wolff quando gli è stato chiesto da The Race di spiegare la sua posizione. “Ma se non sarà possibile trovare un compromesso, probabilmente torneremo alla governance e avremo regolamenti 2026 che la FIA e la FOM elaboreranno”.

Sebbene ancora Wolff non abbia elaborato i compromessi che devono essere raggiunti, è chiaro che la Mercedes vuole garantire che tutti i produttori siano in condizioni di parità.

Questo perché si è parlato di consentire ai nuovi entranti determinate deroghe per accelerare i loro progressi. he potrebbe includere grandi indennità finanziarie, tempo di prova e altre violazioni delle regole. Mercedes ritiene che ciò non sia necessario, dato che tutti i produttori devono sviluppare un nuovo motore per le regole della prossima generazione.

I produttori si sono incontrati a Monza per tentare di finalizzare questo piano. a con l’accordo in linea di principio per abbandonare la MGU-H la chiave è garantire che quelli che Wolff descrive come “altri punti” siano allineati in modo che il quadro normativo possa essere finalizzato. Il suo riferimento alla governance significa che se i produttori non fossero in grado di raggiungere un accordo, spetterebbe alla stessa F1 e alla FIA creare le regole.

Sebbene la F1 e la FIA abbiano già svolto un ruolo attivo in questo processo, sarebbero in grado di imporre tutte le condizioni. i produttori non avrebbero voce in capitolo.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: