F1 NEWS GRAN PREMIO  USA AUSTIN


Si sbarca negli USA per il GP che si terrà ad Austin Capitale del Texas
; con qualche strascico polemico, la Mercedes che regala alla Ferrari una calcolatrice per farle fare bene i conti di quanto costerebbe ‘scongelare’ i motori, e la vettura della casa Tedesca parcheggiata fuori della sede della Rossa a Maranello, con la scritta,’ Campioni del Mondo Costruttori’ e ‘see you soon’ in Italiano diremmo ‘alla prossima’, caduta di stile? Provocazione? Arroganza? Fate Voi… Si spera solo che nella bella pista Texana (sì questo Tilkodromo non è male…) si possano vedere combattere finalmente Hamilton e Rosberg all’ultimo sangue in puro duello da ‘pistoleri’ visto che in un modo o nell’altro sembrano evitarsi confrontandosi solo alla distanza; terrà banco durante questo week end anche il mercato-Piloti con al centro il trasferimento di Alonso, vedremo se prima ci sarà qualche comunicato ufficiale anche se dubito avverrà qualcosa in anticipo rispetto alla fine del Campionato…

Il Gran Premio degli USA è stata per molti versi una manifestazione ‘itinerante’ visto che nel corso degli anni è stata disputata in svariate piste, la prima edizione a Sebring nel 1959, l’anno dopo a Riverside, per proseguire a Watkins Glen tra il 1961 e il 1975, una gara a Dallas nel 1984, 4 gare a Detroit dal 1985 al 1988, Phoenix dal 1989 al 1991, Indianapolis in una pista ricavata all’interno dell’ovale dal 2000 al 2007 per poi approdare nel nuovissimo circuito di Austin nel 2012. La pista è lunga 5,513 Km e verrà percorsa per 56 tornate per un totale di 308,405 Km, vi sono 11 curve a sinistra e 9 a destra e si gira in senso antiorario. Il primato di Vittorie per Scuderia appartiene alla Lotus che ha vinto ben 11 edizioni, seguono a pari merito la McLaren e la Ferrari con 7 cadauna, dei Piloti in attività Hamilton ha vinto 2 edizioni, nel 2007 ad Indianapolis e nel 2012 nella pista odierna; Vettel invece vinse l’edizione dello scorso anno; per quanto riguarda l’albo d’oro il record spetta comunque a due grandi Piloti del Passato, 5 Vittorie per Senna e 5 Vittorie per Schumacher. Lo scorso anno Vettel vinse con il tempo totale di 1:39:17,148, fece il giro record alla tornata n. 54 con il timing di 1:39.856 si aggiudicò anche la pole position realizzata col tempo di 1:36.338 davanti a Webber, Grosjean, Hulkenberg, Hamilton, Alonso, Perez, Kovalainen, Bottas e Gutierrez (primi 10 in griglia). All’arrivo staccò i due che lo seguivano, Grosjean e Webber rispettivamente di 6.284 sec. e 8.396 sec. Alonso fu 5° con un ritardo di 29.592 sec.

METEO

Al Venerdì nuvoloso con 21°, Sabato soleggiato e 20°, Domenica 19° e qualche scroscio di pioggia, temperature riferite alle ore 13 locali (fonte accuweather.com)

TRACCIATO

 

FRENATE

Orari TV

VENERDI’ 31 Ottobre (palinsesto passibile di cambiamenti)

Prove Libere 1  17.00-18.30  Diretta SKY   RAI Sport 2

Prove libere 2   21.00-22.30  Diretta SKY   RAI Sport 2

 

SABATO 1 Novembre

Prove Libere 3  17.00-18.00  Diretta SKY   RAI Sport 2

Qualifiche          20.00             Diretta SKY   RAI 2

 

Domenica 2 Novembre

Gara                    21.00            Diretta SKY     RAI 1

IL PAESE

Il Texas è uno stato molto grande, più del doppio dell’Italia, viene chiamato dagli Statunitensi ‘Lone Star State’ stato della stella solitaria e questo per la sua bandiera contenente appunto una delle stelle della bandiera degli USA, la parola TEXAS deriva da ‘taysha’ che nella lingua parlata dai nativi Hasinai significa amici e questo è anche il motto dello Stato, amicizia appunto. Lo Stato ha una conformazione geografica ed anche un clima molto variabile, basta pensare che ci sono ben 2 fusi orari che lo ‘attraversano’, si va dalle foreste subtropicali, alle montagne, regioni aride, deserti, praterie, pianure fluviali; una natura esplosiva e selvaggia (wilderness) molto amata dai suoi abitanti e da molti turisti che cercano qui luoghi che regalano emozioni vere e diverse dalla ‘noia’ della città. Da visitare, per una vacanza lontano dal glamour europeo e dagli appuntamenti galanti, il Mc Kinney Falls State Park, tutta una serie di laghi, cascate, torrenti e foreste di platani, cipressi, querce, cedri e cactus, qui si può campeggiare in strutture organizzate, nuotare in acque limpide, pescare con attrezzature a noleggio e fare barbecue all’aperto. I locali più interessanti di Austin sono The White Horse, tipico ‘saloon’ Texano, si servono Chili e enormi bistecche di manzo, birra a fiumi, musica blues o rock, l’interno è tutto in legno col classico bancone altissimo e spesso dei veri cow boy arrivano col proprio cavallo, sostano qui tanti motociclisti, nello spazio esterno non è raro ammirare alcune Harley Davidson personalizzate, insomma un vero classico Western; il Pete’s Dueling Piano Bar invece è alquanto diverso, qui si esibiscono al pianoforte (ce ne sono 2) nuovi e vecchi talenti, eseguono musiche su richiesta e grandi classici, si va dal pop per passare attraverso il blues ed il funky, drink veramente ottimi (ma costosi) qualcuno di essi esclusivo del locale, non è raro incontrare personaggi famosi, il servizio è ottimo come la lista delle birre del resto, in alcune serate sfilata di fanciulle in topless, ma la vera attrazione, come ho detto, è la musica veramente divertente e di qualità; il posto è frequentato da giovani e adulti e non è raro che qualcuno di questi si improvvisi cantante prendendo il microfono, il tutto in nome dell’allegria e della spensieratezza.

Marco Asfalto   

Twitter : @marcoasfalto

Seguici su Facebook Clicca su Mipiace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: