Vettel e Raikkonen sono a 50 millesimi dalla Red Bull, quarto Hamilton. Seguono Ricciardo e Bottas

Ancora una volta è stato Max Verstappen a comandare la terza e ultima sessione di prove libere. L’olandese della Red Bull aveva dominato la giornata di ieri, confermandosi al top anche quest’oggi. La miglior prestazione è stata ottenuta dal #33 in 1’11”599, andando a poco più di un decimo dalla pole di Hamilton dello scorso anno ( record attuale della pista).

La battaglia è più che mai aperta e, come al solito, la Ferrari è salita di competitività al sabato piazzando i suoi due alfieri subito dietro al battistrada. Vettel è secondo a 49 millesimi di ritardo, davanti di altri 2 millesimi al compagno di squadra Raikkonen. La rossa sembra essere tornata molto stabile, mentre ieri era piuttosto nervosa a causa di un set-up iniziale non brillante. Ben presente è anche Lewis Hamilton, quarto a poco più di un decimo di distacco, ma autore di uno spaventoso primo settore nel suo giro veloce, salvo poi perdere notevolmente negli altri due intermedi.

Dopo i primi quattro troviamo Ricciardo e Bottas, molto lontani dai rispettivi compagni di team. Oltre mezzo secondo separa Daniel da Max, esattamente lo stesso gap accusato da Valtteri rispetto al campione del mondo in carica. In chiave qualifica tutto potrà succedere, ma ovviamente il favorito di diritto resta l’inglese, autore di tre pole nelle ultime tre stagioni qui in Canada e vero re del tracciato Gilles Villeneuve.

Il primo degli altri è Sergio Perez con la Force India. Impressionante l’equilibrio che si trova alle spalle dei top team, considerando che dal settimo all’ultimo posto i piloti sono racchiusi in un secondo. Il gruppo dei primi dieci è stato completato da Hulkenberg, Grosjean e un Vandoorne che una volta tanto è davanti ad Alonso.

Lo spagnolo è soltanto tredicesimo, dietro anche ad Ocon ed Hartley. Dietro di lui c’è il connazionale Sainz, seguito da Gasly e Leclerc. Nelle ultime due file virtuali ci sono Magnussen, Sirotkin, Ericsson ed il pilota di casa Stroll su una Williams sempre più nel baratro.

Alle 20 ora italiana la qualifica.