Solo la Mercedes monta ancora la prima specifica della power unit

Per la gara di Montreal metà dello schieramento ha portato delle novità per quanto riguarda le specifiche della power unit, in un’annata in cui se ne possono utilizzare un massimo di tre. Le uniche squadre che non hanno cambiato elementi qui in Canada sono i team motorizzati Mercedes, Alfa Romeo-Sauber ed Haas.

Per quanto riguarda i motori di Brixworth, la decisione di continuare con il primo motore è figlia del fatto che la seconda unità non ha superato l’ultima simulazione al banco e dunque si è preferito non rischiarne l’utilizzo. I due team motorizzati Ferrari hanno invece montato l’evoluzione della power unit a Monaco e dunque lo utilizzeranno anche a Montreal.

La Renault ha distribuito la maggior parte delle nuove unità: sia il team ufficiale che Red Bull e Mclaren ne usufruiranno in questo week-end, fiduciosi nella potenza extra di 10 cavalli garantita dai nuovi propulsori. Importante il salvataggio della MGU-K sulla vettura di Ricciardo, il quale non dovrà dunque scontare penalità in griglia come pareva invece sicuro alla vigilia delle prime libere.

In Ferrari, Vettel ha montato il nuovo V6 evoluto, sostituendo anche turbo ed MGU-H. Raikkonen ha invece montato il terzo turbo, dunque è già al limite per quanto riguarda tale elemento ed è a rischio penalità per le prossime gare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: