A Montecarlo il cielo si scurisce.

Le carte da giocare sono ancora tutte nascoste e una ulteriore variabile potrebbe essere la pioggia.

Il meteo parla di rovesci e schiarite durante tutta la gara ed effettivamente, già nella mattinata, qualche goccia è caduta.

Questo rende i giochi più complessi e se dovessimo prevedere qualcosa, diremmo che le squadre dovranno stare fuori il più possibile per posticipare il cambio gomme quando dovessero esserci più certezze.

In questo senso, rischiare la carte dell’undercut potrebbe non dare risultati certi e chi prima si ferma, più potrebbe soffrire piovaschi e umidità sulla pista.

è categorico conservare la carta del pit-stop nella parte finale di corsa per avere meno rischi.

 

A proposito dell'autore

Laureato in ingegneria magistrale aerospaziale, opero nel campo dell'ingegneria per l'automobilismo da tempo, sono giornalista sportivo da 3 anni, e sono appassionato di tecnica e aerodinamica! contattami per qualsiasi richiesta o parere per condividere assieme il nostro interesse verso le competizioni motoristiche!

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: