La Mercedes non molla e Toto Wolff promette più potenza a Lewis Hamilton nel finale di stagione.

“Hanno svegliato il leone il sabato a Interlagos”, ha detto l’austriaco dopo la vittoria di Hamilton al Gran Premio inaugurale del Qatar sul circuito internazionale di Losail. La seconda vittoria del britannico nell’arco di otto giorni ha ridotto il divario a otto punti dopo che Verstappen aveva superato 21 punti in un controverso sabato in Brasile.

L’Interlagos di San Paolo ha ospitato l’ evento sprint, con punti assegnati ai primi tre classificati il ​​sabato prima dell’evento principale di domenica. Hamilton è passato dal primo all’ultimo della griglia per quello sprint di 100 km, dopo che l’ala posteriore della sua auto ha fallito un’ispezione tecnica.

Ma ha lottato fino al quinto posto prima che una penalità al motore lo riportasse al decimo posto sulla griglia per la gara di domenica.

Ha comunque vinto il Gran Premio, riducendo il vantaggio di Verstappen a 14 punti e poi lo ha ulteriormente ridotto con una vittoria pole to flag in Qatar, l’ultima di una tripla gara di gare nei fine settimana successivi.“È assolutamente brutale e a sangue freddo”, ha dichiarato Wolff sul britannico, che ha iniziato la gara di domenica dalla pole position e l’ha vinta comodamente per 25 secondi.

Questo è il migliore di Lewis e l’abbiamo visto in passato. È proprio lì.” Rimangono due gare, in Arabia Saudita e Abu Dhabi, e le speranze di Hamilton di un ottavo titolo da record sono tornate e si stanno rafforzando. “Penso che quando accadono le avversità, lo portano in un luogo in cui è in grado di mobilitare i poteri dei supereroi. Ed è stata l’avversità che ha innescato tutto ciò a Interlagos”, ha dichiarato Wolff.

Hamilton e Mercedes hanno passato gran parte dell’anno dicendo che la Red Bull ha la macchina più veloce, ma ora non sembra così, con la Mercedes che mostra una velocità impressionante in rettilineo. Il nuovo motore che Hamilton ha raccolto in Brasile non ha corso in Qatar, trattenuto per il nuovo circuito cittadino super veloce dell’Arabia Saudita a Jeddah.

“Il Arabia Saudita dovrebbe essere una buona pista per noi”, ha detto Wolff a Sky Sports.

“Ma sappiamo che quest’anno quando pensi che sia buono può girare al contrario. Tireremo fuori il nostro motore piccante per l’Arabia Saudita che non abbiamo usato [in Qatar]”, ha avvertito Wolff.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: