Sessione inutile con l’acqua che sarà protagonista anche delle qualifiche. Le Alfa Romeo-Sauber le uniche a cercare un tempo

La grande protagonista della terza sessione di prove libere è stata la pioggia. A pochi minuti dall’inizio dell’ultimo turno è infatti scesa una leggera pioggerellina, che è andata ad intensificarsi con il passare dei minuti fino a diventare un vero e proprio diluvio. Tutti i top team hanno preferito non girare per quasi tutto il tempo a disposizione, solo la Red Bull di Verstappen ha effettuato un installation lap per poi rientrare subito ai box. Ferrari e Mercedes non sono mai scese in pista con Lewis Hamilton che non si è visto per niente nel box tedesco per quasi tutta la sessione. Si vociferava che il campione del mondo avesse sofferto un piccolo malessere in mattinata, cosa prontamente smentita dal team di Brackley. La smentita si è rivelata corretta, dato che l’inglese è sceso in pista proprio sul finale prendendo confidenza con le condizioni avverse.

L’attività sul tracciato è stata praticamente nulla, con Hulkenberg l’unico a far segnare un tempo sino a pochi minuti dal termine. Le uniche vetture che hanno cercato di spingere sono state le Alfa Romeo-Sauber che con Charles Leclerc e Marcus Ericsson hanno monopolizzato una prima fila che dire virtuale è dir poco. Per il monegasco la miglior prestazione in 1’34”577, davanti al compagno di squadra svedese che ha girato in 1’35”334. Negli ultimi minuti si è fatto vedere in pista anche Sebastian Vettel, quarto con la sua Ferrari in 1’35”573 ma senza prendere il minimo rischio. Davanti a lui Sirotkin con la Williams.

La qualifica scatterà alle 15 e dovrebbe confermarsi in condizioni di bagnato.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: