Questo week-end andrà in scena il Gp del Brasile, quartultima prova di questo emozionante mondiale. La lotta al titolo è sempre più serrata, con Verstappen che guida la classifica con 19 punti di vantaggio su Hamilton. Ma la competizione rigaurda soprattutto il mondiale costruttori: perchè è vero che la Red Bull ha ridotto il distacco dalla Mercedes portandosi ad un solo punto di distanza, ma c’è anche una serrata battaglia per la terza posizione. La Ferrari, con delle ottme prestazioni in questa seconda parte di stagione, è riuscita a recuperare il vantaggio sulla McLaren e a superarla. Ne hanno parlato entrambi i piloti della Rossa, Carlos Sainz e Charles Leclerc, nella conferenza stampa del giovedì del Gp del Brasile.

F1

Gp del Brasile le parole di Sainz

“Per la terza volta, abbiamo superato la McLaren. Ora dobbiamo assicurarci di rimanere in questa posizione. Penso che di recente abbiamo fatto progressi in ogni area e quindi sono fiducioso che possiamo lottare fino alla fine. È una battaglia molto interessante“. Lo spagnolo ha parlato anche dell’ultima gara ad Interlagos, dove ha conquistato il suo primo podio in carriera: “Sembrano passati secoli, soprattutto perché non siamo stati qui per due anni. Ho bei ricordi, anche se non sono riuscito a salire sul podio con gli altri due piloti perché gli Steward hanno preso la decisione di penalizzare Hamilton solo dopo la cerimonia. Ma mi è stato permesso di salire più tardi con tutta la squadra per una foto e in qualche modo è stato anche meglio”.

Le dichiarazioni di Leclerc

“Sono felice di essere tornato in Brasile. La pista mi piace e le qualifiche sprint mi incuriosiscono, perché significa che il venerdì è meno noioso, in quanto le squadre devono essere preparate per le qualifiche dopo appena un’ora di prove libere e danno ai piloti più aggressivi la possibilità di migliorare le loro posizioni di partenza per Domenica.” Il monegasco ha sottolineato anche l’ottima prestazione della Ferrari nell’ultimo gp in Messico, che ha permesso alla Rossa di balzare davanti alla McLaren nel mondiale costruttori: “In Messico, abbiamo raccolto un buon bottino di punti, ma i nostri dati suggeriscono che i nostri rivali potrebbero essere leggermente più veloci di noi qui. Dovremo fare tutto alla perfezione, noi piloti e la squadra, come è successo in Messico”, ha concluso avvertendo che mantenere il vantaggio sulla McLaren non sarà facile.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: