Il 7 volte campione del mondo si ritrova, stranamente, in rincorsa sul suo diretto contendente al titolo mondiale 2021, la differenza che si è delineata dopo il Gran Premio del Messico è di ben 19 punti a favore dell’olandese. Questo in particolare significa che se Max riuscisse a vincere anche il Gran Premio del Brasile gli basterebbe arrivare sempre secondo negli ultimi 3 gran premi successivi a Interlagos per poter guadagnare il massimo titolo piloti della Formula 1. Certamente uno scenario che spaventa, e non poco, lo stesso Hamilton che sa benissimo la condizione in cui versa e che ha cosí commentato: “Ogni gara è da vincereè così da sempre. In particolare da quando siamo tornati dopo la pausa estiva. Ma non siamo riusciti a farlo. Loro hanno avuto una macchina forte tutto l’anno. Hanno avuto la macchina più forte, si può dire, ovviamente. Quindi penso che abbiamo fatto il meglio che potevamo”.

Focalizzandosi poi su aspetti più tecnici della W12 che il britannico è chiamato a guidare in questo 2021: “La macchina è un po’ più difficile da impostare quest’anno è davvero difficile da spiegare. Ci sono troppi elementi per entrare nei dettagli. È semplicemente una macchina più difficile da ottimizzare. Alcuni fine settimana funziona, altri no. Arrivare con le simulazioni che funzionano perfettamente è un po’ più difficile quest’anno“.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: