Sarà che in Cina la tecnologia avanza, o sarà che la nebbia, lo smog, e chi più ne ha più ne metta, abbiano intaccato non solo le linee aeree, ma anche quelle radiofoniche.
E cosi Radio Shanghai si è spostata, nella giornata del venerdì, sulle reti televisive. No, purtroppo Ricciardo e Kvyat non si sono inventati un’altra danza delle loro per far andare via la nebbia, ma in compenso Ricciardo si è divertito molto davanti alle telecamere.
Geloso della gita dei colleghi Sainz e Verstappen allo zoo di qualche anno prima, si è fatto anche lui portare allo zoo, dove ha conosciuto dei simpatici animaletti chiamati “formìce”… o forse no.

Fatto sta che fortunatamente al sabato le linee radiofoniche hanno ricominciato a funzionare, ovviamente non senza qualche intoppo (linee cinesi, sappiamo tutti come funziona, no?).
In qualifica, più precisamente in Q1, si è verificato uno scambio di frequenze radio, o forse di personalità: Fernando Alonso era anche lui un po’ geloso del connazionale Carlos Sainz Jr, tanto da comunicare al suo ingegnere che, per qualificarsi per il Q2, ha spinto come un animale. Che senza accorgercene il nostro gruppo di piloti si stia trasformando in uno zoo per davvero?
Fernando continua ad essere geloso di Sainz quando in gara gli viene comunicato che Carlos è il più veloce in pista.
Alonso: “Io sono il più veloce in curva!”
Eh si, Fernando ha proprio paura che il pilota della Toro Rosso possa diventare lo spagnolo più famoso in Formula 1.

Altro scambio di personalità tra Max Verstappen e Sebastian Vettel: è stato il tedesco, l’anno scorso, ad abituarci a questo tipo di team radio, ma ora che Sebastian è li rilassato in prima fila, ci pensa Max ad invocare le bandierine blu.
Verstappen: “Dite a Grosjean di togliersi, per favore! E’ ridicolo, sto perdendo grip! Per favore, dite a Charlie che è ridicolo!” Noi ci avremmo aggiunto un bel “blue flags, honestly!”

A parte, quindi, le diverse gelosie e i diversi problemi alle linee radiofoniche, non possiamo far altro che passare direttamente alla Top 3 della Hit Parade di questa settimana:
Fernando Alonso si aggiudica la terza posizione grazie alla sua innata professionalità:
“Fernando ricordati di bere!”
Alonso: “Non ho bisogno di bere, *****! Ho bisogno di concentrazione per tenere la macchina in pista, non di bere!” Anche perché, con le prestazioni attuali della McLaren Honda, Fernando può solo farsi offrire da bere da Kimi Raikkonen!

Al secondo posto ancora Fernando Alonso, talmente concentrato da riuscire a fare un check up completo alla freccia d’argento di Valtteri Bottas:
Alonso: “Bottas ha dei danni alla macchina? O è sul passo normale?”
“Non siamo a conoscenza di alcun danno. Il nostro passo è leggermente migliore di quanto ci aspettassimo.”
Alonso: “Come può essere dietro di noi? Incredibile.”
Goditi il momento, Fernando, goditi il momento.

Alonso rischiava quindi di occupare interamente la nostra classifica, ma, aihmé per lui, c’è qualcuno che ha fatto molto, molto meglio. Toni Ross, ingegnere di pista fino all’anno scorso di Nico Rosberg, e quest’anno di Valtteri Bottas, si aggiudica la vetta pur senza calarsi in una monoposto.
Toni Ross: “Possiamo raggiungere un potenziale 4° posto, Nico.. Err, Valtteri.”
Ci manchi Nico. Te lo stiamo dicendo in tutti i modi.

Prima di lasciarvi al prossimo appuntamento, questa volta su Radio Bahrain, vi lasciamo col primo premio extra della stagione: ci abbiamo riflettuto a lungo, ma l’unico modo era chiamarlo “Premio Honestly: what are we doin here?” (ringraziando Sebastian per l’ispirazione), premio che non possiamo non assegnare a Romain Grosjean:
Grosjean: “[Censored by FOM] [censored by FOM] [censored by FOM].”
Iconico. Appuntamento in Bahrein, sperando che almeno li, le radio funzionino!

di Marika Laselva

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: