Il britannico si è imposto nonostante i problemi alle gomme, dedicando la vittoria all’amico austriaco

Lewis Hamilton è stato perfetto Monte-Carlo, tenendo alle sue spalle Max Verstappen per sessanta giri nonostante delle gomme in pessime condizioni. Va bene che nel Principato non si passa, ma il pilota della Mercedes non ha sbagliato niente mentre l’olandese gli teneva il fiato sul collo. Questo successo consente al britannico di allungare nel campionato, volando a +17 su un deluso Valtteri Bottas, che ha chiuso al terzo posto.

Evidente la gioia di Lewis in conferenza stampa, dopo aver abbracciato ed inzuppato con lo champagne il ‘’capo’’ Toto Wolff sotto il podio. ‘’Questa volta non mi sarei mai fermato, anche su richiesta del team. Nel 2015 ero al comando e persi la gara per una sosta che non andava fatta. Ho pensato che l’unica possibilità era quella di vincere o di sbattere, le gomme erano finite ed ero spesso in sottosterzo. Faticavo a tenere in pista la macchina. Non ricordo gare così dure nella mia carriera, questa è una di quelle più complicate. Dedico la vittoria a Niki, il suo spirito era con me. Volevamo raggiungere questo risultato dopo un week-end difficile per la squadra. Lui è stato molto importante per noi, se siamo dove siamo lo dobbiamo anche al suo aiuto. Ho voluto concentrarmi e farcela per farlo felice ed orgoglioso. Ci manca tantissimo’’.

Hamilton ha poi commentato anche il contatto con Verstappen, che poteva costargli la vittoria: ‘’L’ho visto proprio all’ultimo, ha azzardato staccando molto tardi alla Chicane. Mi ha toccato con l’ala anteriore sulla mia gomma posteriore sinistra. Fortunatamente è andata bene ad entrambi senza riportare conseguenze’’.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: