La penalizzazione a Vettel non è stata ancora digerita a Maranello: pare siano emerse nuove prove che scagionano il tedesco

Il fattaccio di Montreal non sembra accennare a placarsi. Dopo aver notificato e poi ritirato l’appello, la Ferrari ha avuto alcuni giorni per analizzare la telemetria della SF90 guidata Sebastian Vettel, arrivando alla conclusione che esistano nuove prove in grado di scagionare il tedesco del Cavallino.

In base a ciò, la Ferrari ha deciso di presentare un’istanza di revisione alla FIA, per discutere della penalizzazione di cinque secondi inflitti a Vettel. La Ferrari si avvale dell’articolo 14.1.1 del Codice Sportivo Internazionale, per portare diversi nuovi elementi grazie ai quali intende dimostrare che Sebastian non è incorso in una manovra irregolare, ma anzi la sua azione sia stata finalizzata a salvaguardare la sua macchina da un possibile contatto contro il muro.

La Federazione Internazionale potrebbe convocare i commissari di gara durante il week-end prossimo in Francia per riesaminare il caso. Verranno ascoltati i membri del team di Maranello e si discuteranno le eventuali nuove prove.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: