Il presidente di Imola Uberto Selvatico Estense afferma che il circuito è disposto a ospitare una gara di Formula 1 a porte chiuse, se le condizioni in Italia colpite dal coronavirus dovessero migliorare nei prossimi mesi.

Imola Formula 1 – Dopo il rinvio del Gran Premio di Cina a febbraio, il circuito ha avvicinato il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, per intervenire in sostituzione.

Quell’offerta divenne accademica dopo che l’Italia divenne il centro della pandemia di COVID-19 in Europa, e il paese andò in blocco.

Tuttavia, con l’organizzazione di F1 che ora cerca date per gare senza spettatori, Selvatico Estense afferma che sarebbe disposto a offrire Imola gratuitamente nel corso dell’anno, se le regole del governo lo consentiranno.

Questa sarebbe la prima gara di F1 che si terrà a Imola dal 2006, quando ha ospitato il Gran Premio di San Marino.

 

“Questa situazione è un’opportunità per noi di essere candidati per un gran premio in questa stagione”, ha detto Selvatico Estense ad Autosport.

“Hanno bisogno di alcune gare per mantenere il contratto con la FIA e avere un campionato del mondo. Quindi perché non pensare a Imola?

“Ovviamente dipende anche dalle regole del governo, se ci consentiranno di organizzare una gara del genere.

“Naturalmente offriremo il circuito gratuitamente, e se possibile parleremo dei costi dalla nostra parte.

“Possiamo chiedere aiuto alla regione. Non siamo nella situazione in cui possiamo pagare la quota di un promotore.

“È molto più facile senza spettatori, non dobbiamo occuparci delle tribune, non dobbiamo occuparci di cose come l’ospitalità VIP e così via.

“Sicuramente sarà più economico di un’organizzazione completa. La gente sta già pensando di giocare a calcio a porte chiuse.”

Selvatico Estense non ha ancora parlato con l’organizzazione F1, poiché il protocollo deve passare tramite l’ACI.

Per quanto riguarda le date, è aperto a qualsiasi opzione, ma suggerisce che Imola potrebbe correre una gara consecutiva con il GP d’Italia a Monza, che è ancora previsto per il 6 settembre.

Il GP del Belgio ha attualmente la slot del 30 agosto, ma eventi e raduni di massa sono stati banditi nel paese fino al 1 settembre.

Una data successiva potrebbe anche funzionare in termini di condizioni meteorologiche, il che potrebbe essere utile se la F1 ha problemi a garantire le gare di volo programmate per metà settembre in poi.

“Forse potrebbe essere più semplice organizzare una gara back-to-back con Monza, al fine di risparmiare denaro o risparmiare tempo per le squadre: ha aggiunto.

“Ma l’anno scorso abbiamo avuto anche bel tempo ad ottobre, e anche la prima metà di novembre. Quindi non abbiamo paura del tempo.

“Penso che la gente vorrebbe tornare a Imola. È un sogno per noi, ma stiamo ancora sognando!”

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: