Deludente prestazione di Sainz, ma il pilota spagnolo non ha commesso errori ha avuto un problema di affidabilità.
Le qualifiche del Gran Premio di Australia sono state agguantate da un’ottimo Charles Leclerc che è riuscito a conquistare la pole position con cui partirà domani mattina ore 7 CET. Per il suo compagno di squadra Carlos Sainz invece le cose sono andate molto diversamente, lo spagnolo si è accaparrato solamente la 5 fila per la partenza del GP di domani mattina, il motivo della grande differenza tra lui e Charles è lo stesso Sainz a spiegarlo: 

“Oggi sicuramente ero in lotta per la pole come nelle altre gare. In Q3 ho preso bandiera rossa quando stavo finendo il giro e questo mi ha impedito di avere già un tempo in classifica. Al secondo tentativo abbiamo avuto un problema con il motorino di avviamento della power unit. La macchina inizialmente non si accendeva e siamo usciti con 2-3 minuti di ritardo rispetto a quanto previsto. Abbiamo tanti problemi nella preparazione e nel riscaldamento delle gomme: non le ho potuto scaldare a dovere con un solo giro di preparazione, me ne servivano due come per Charles. Ho fatto tutto il giro con uno pneumatico freddo e per poco non sono andato a sbattere. Con la gomma fredda non abbiamo grip, è stato un disastro. Tutto quello che poteva succedere di negativo è accaduto in Q3″.

Insomma già la bandiera rossa ad inizio Q3 per l’incidente di Alonso non ha certamente aiutato Sainz e poi anche questi piccoli incidenti tecnici del motorino di avviamento certamente hanno pregiudicato in modo molto negativo la performance dello spagnolo che domani mattina sara chiamato ad una gara in rimonta, di certo le potenzialità così come la monoposto per fare un lavoro di questo tipo non gli mancano.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: