Il team principal della Ferrari F1 ha spiegato di essere contrario ad un secondo blocco dello sviluppo dei propulsori 2025 dopo quello già stabilito per la prossima stagione

La Formula 1, ad inizio 2022, congelerà le attuali power-unit ibride che verranno poi utilizzate senza sostanziali modifiche fino al 2025. Ecco perché la notizia di inizio mese della scelta del progetto Ferrari per il nuovo propulsore assume un valore ancora più importante. Per questo periodo di transizione anche la Ferrari aveva accettato l’accordo sul congelamento delle power unit e il team principal Mattia Binotto ha ricordato il motivo di questa scelta durante l’intervista a racingnews365.com:

Binotto F1 Ferrari

“Ero d’accordo al congelamento dal 2022 perché credo che per allora potremmo avere una buona convergenza sulle prestazioni delle power-unit tra i produttori. Possiamo vedere che questo sta già accadendo e penso che tra un anno potremmo avere un buon avvicinamento. Ciò significa che ci sarà un delta tra i propulsori che sarà sufficientemente trascurabile per spostare la concorrenza sul telaio. Evitando, così, spese eccessive in un periodo in cui bisogna pensare ad un motore nuovo di zecca”.

Il 2025 sarà l’anno della svolta per quanto concerne i motori. Secondo le linee guida di Liberty Media e FIA i nuovi propulsori dovranno iniziare a sfruttare biocarburanti, essere sostenibili dal punto di vista ambientale, essere potenti ed emozionanti, ridurre i costi ed essere attrattivi per nuovi costruttori. Su questo aspetto Mattia Binotto è contrario all’ipotesi di un nuovo congelamento dei motori che vedremo dal 2025: “’Il DNA della F1 deve sempre essere la competizione, la sfida. Penso che la libertà di competere in diverse aree sia molto importante. Ecco perché sono completamente contrario al congelamento dei motori in futuro, pensando al 2025”. Abbiamo ancora bisogno di una competizione libera, dove puoi differenziare il tuo progetto rispetto agli altri concorrenti”.
“La F1 deve rimanere un’importante piattaforma di innovazione per l’industria automobilistica” ha concluso l’ingegnere italiano. “Penso che la decisione sui nuovi regolamenti sarà fondamentale in questo senso”.
Instagram https://www.instagram.com/newsf1.it/
Pagina https://www.facebook.com/notizief1
Twitter : https://twitter.com/Graftechweb
Leggi il libro di Aimar Alberto https://amzn.to/3rzWb

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: