La FIA ha smentito la presenza di un ulteriore circuito di olio sulla SF71-H

La Mercedes aveva chiesto alla Federazione Internazionale un chiarimento per quanto riguarda l’utilizzo dell’olio da parte della Scuderia Ferrari. I tecnici della FIA hanno dunque deciso di effettuare un’ispezione sulla rossa nel corso degli ultimi giorni, dalla quale è emerso che non vi è alcun uso anomalo per quanto riguarda l’olio nel turbocompressore.

La SF71-H e il team di Maranello vengono dunque scagionati da qualsiasi accusa, nata dopo le eloquenti ”fumate” viste nei test e soprattutto in Bahrain che avevano insospettito la concorrenza. La Mercedes aveva reso noto che a loro parere esistesse un secondo circuito di olio all’interno del turbo, separato da quello principale e quindi fuori dal regolamento.

Charlie Whiting ha dichiarato che nessuno dei costruttori di power unit sfrutti l’olio per ottenere miglioramenti prestazionali, fugando ogni dubbi da parte delle squadre. In questo inizio di stagione 2018 non sono mancate di certo le polemiche, ma per il momento tale questione sembra chiusa. Il prossimo argomento sarà quello relativo alle batterie sulle quali presto si farà chiarezza.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: