Toto Wolff ha rivelato che il sistema di recupero d’energia della Power Unit Mercedes contribuisce al distacco rimediato dalla Red Bull.

Le prime, emozionanti qualifiche della stagione 2021 di F1 hanno regalato moltissimi spunti di riflessione, tra cui spicca la conferma della bontà della Red Bull RB16B. La vettura progettata a Milton Keynes partirà dalla pole nella gara di oggi grazie ad un giro perfetto di Max Verstappen, seguito a quasi quattro decimi dalla Mercedes di Lewis Hamilton. Sebbene la scuderia di Brackley abbia recuperato parte del gap mostrato durante i test di due settimane fa, al momento la vettura del team anglo-austriaco sembra semplicemente più competitiva. Al termine delle qualifiche, Toto Wolff ha evidenziato quali sono le aree in cui la Mercedes ha sofferto maggiormente rispetto alla Red Bull, rivelando che parte del distacco è dovuta, a sorpresa, alla Power Unit e, in particolare, all’ERS.

ERS Honda

“Credo che perdiamo principalmente nelle curve veloci…” – ha detto l’austriaco – “…Si vede chiaramente che c’è un deficit in quest’area. Dal punto di vista del motore perdiamo qualcosa in termini di derating [quando l’ERS smette di fornire energia al termine dei rettilinei]. Non siamo ancora contenti del nostro sistema di recupero d’energia, ma non è l’unica ragione dietro al divario tra noi e la Red Bull. […] L’unica soluzione è recuperare, e penso che quello dei derates sia un problema da risolvere. Non è semplice, ma ce la faremo“.

Wolff ha inoltre riservato grandi complimenti alla Honda, che, grazie ad un motore compatto, potente ed affidabile sembra aver superato le prestazioni della PU Mercedes: “La Honda ha fatto un gran lavoro. Hanno progettato una Power Unit molto competitiva, basti vedere dov’è l’AlphaTauri. Da sportivi, dobbiamo accettarlo e ammettere che sono stati bravi, punto e basta. […] Le prestazioni nuovo motore Honda non mi sorprendono affatto, si tratta di un’azienda ricca d’orgoglio ed ero convinto che si sarebbero impegnati al massimo per realizzare una Power Unit di grande livello in quello che è il loro ultimo anno come costruttore. Penso che non abbiano lasciato nulla d’intentato, e che abbiano utilizzato tutte le proprie risorse per finire il lavoro come si deve. Ciò…” – ha concluso il Team Principal della Mercedes “…è fonte di grande motivazione per noi e sono contento per loro”.

Telegram

Instagram https://www.instagram.com/newsf1.it/
Pagina https://www.facebook.com/notizief1
Twitter : https://twitter.com/Graftechweb
Leggi il libro di Aimar Alberto https://amzn.to/3rzWb

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: