Max Verstappen è apparso visibilmente innervosito dopo l’incidente nel primo giro del GP di Sakhir che lo ha costretto al ritiro. “Assurdo essere così spericolati al primo giro”

Una penalità di tre posizioni da scontare in griglia nell’ultimo appuntamento stagionale ad Abu Dhabi e due punti sulla patente. Questa la decisione che i commissari di gara hanno dato a Leclerc per l’incidente causato nel corso del primo giro del GP di Sakhir. Secondo i giudici di gara, infatti, la colpa è del monegasco, reo di aver ‘frenato troppo tardi’. Coinvolto nell’incidente, oltre lo stesso Leclerc, anche un incolpevole Max Verstappen (Perez riuscirà a proseguire ed a vincere la gara).

Nel corso del primo giro, alla staccata della curva 4, i tre piloti sono arrivati appaiati con Verstappen che ha scelto la via della prudenza, frenando prima per evitare il peggio. Leclerc, avendo visto un varco, ha cercato di staccare il più tardi possibile ma, complici la tanta sabbia portata in pista dal vento, e gli pneumatici ancora freddi, ha bloccato l’anteriore destra, finendo addosso a Perez. Leclerc, nell’impatto, ha subito la rottura della sospensione sinistra della sua vettura, mentre Max, per evitare il contatto, è andato lungo, non riuscendo poi a recuperare la traiettoria, finendo contro le barriere.

Dura la reazione del pilota olandese nei confronti di quello del Principato di Monaco. “Non capisco perché Leclerc sia stato così spericolato. Ho molta stima in lui, è un pilota di talento, ma questa volta ha un po’ esagerato”, è stato il commento di Verstappen. “La partenza non è stata male, ma ovviamente Valtteri mi ha chiuso la porta, quindi ho dovuto frenare per non andargli addosso. Da li in poi ho solo cercato di non essere coinvolto in un incidente con tre vetture, ma sono andato lungo. Checo (Perez) non può vedere cosa succede all’interno, e per questo ha proseguito per la sua traiettoria”.

Leclerc: “La colpa dell’incidente è tutta mia”

Durante l’intervista, Leclerc ha dichiarato di aver visto la Racing Point di Perez, ed ha ammesso la colpa dell’incidente è da attribuire a lui. Ma ha anche affermato che, secondo lui, si tratta di un normale incidente di gara.

Avevo quasi affiancato Max e ho provato a superarlo in curva 4″, ha detto Leclerc. “Avevo visto Checo, ma mi aspettavo che cercasse di superare Bottas all’esterno, ma penso che poi abbia deciso di non farlo e che sia tornato all’interno. Quando me ne sono accorto era troppo tardi per rallentare. Non credo sia un errore di Checo, non sto dando la colpa a lui. Se c’è qualcuno da incoplare oggi, sono io. Ma direi che si tratta più di sfortuna che di una colpa

A proposito dell'autore

Cresciuto nel mito di Schumacher e della "rossa", appassionato di F1 e di motori, Copywriter e Marketer. Follow me: Linkedin: @Michele Cozzola

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: