La Ferrari va via dal Bahrain con un bilancio negativo, ma a preoccupare maggiormente è l’addio soltanto a fine stagione di Simone Resta che aumenta i dubbi sulle possibilità di riscattarsi il prossimo anno, e lottare per il mondiale nel 2022.

Il week end della Ferrari si era aperto già con molti dubbi sul futuro visto l’annuncio del nuovo addio di Simone Resta. La situazione è peggiorata dopo la gara di Domenica  a causa dell’errore in partenza di Charles Leclerc, e Sebastian Vettel che è arrivato al traguardo soltanto dodicesimo.

Binotto Ferrari

Al di là del risultato in pista, visto che la Scuderia di Maranello era consapevole che avrebbe faticato a Sakhir, ciò che preoccupa maggiormente è quanto successo Venerdì. Infatti Resta che doveva occuparsi prima del Covid del cambio regolamentare, è stato mandato in Haas.

La motivazione del budget cap data dalla Ferrari per giustificare la seconda separazione dall’ormai ex responsabile dei telai, non ha convinto. Soprattutto ciò che stupisce, è che questa decisione smentisce quanto negli scorsi mesi John Elkann e Louis Cammilleri hanno ripetuto più volte.

La proprietà ha difeso la squadra, con la motivazione di non voler perdere come nelle gestioni MontezemoloMarchionne, tecnici di valore. Bene a qualche mese di distanza si è deciso di lasciar andare via Resta che è stato l’ultimo progettista di una Ferrari competitiva negli ultimi quattro anni.

A rendere la scelta ancora più incomprensibile, è il ritardo con cui è stata presa la decisione esattamente come fra fine 2018 e inizio 2019. Infatti soltanto a Gennaio avvenne la sostituzione di Maurizio Arrivabene promuovendo Binotto nel ruolo di team Principal.

In conclusione questo week end mette tanti dubbi sulle possibilità dela Ferrari di riscattarsi nel 2021, ma soprattutto lottare per il titolo 2022. La speranza è che a Maranello sappiano quello che stanno facendo, magari nominando un nuovo direttore tecnico altrimenti fra qualche anno questa stagione sarà ricordata come quella in cui non si è avuto il coraggio di far partire la rivoluzione rossa.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: