Sembrava andare tutto per il verso giusto alla Mercedes fino a quando un pasticcio ai box ha compromesso la gara dei due piloti. Nonostante ciò oggi è brillata una stella.

Così come per Verstappen è stato il GP di Spagna 2016 e per Leclerc è stato il GP del Barhain 2019, in questo GP si è avuto la conferma del talento di George Russel. Il britannico, che ha sostituito Lewis Hamilton a causa della sua positività al COVID-19, ha amministrato la prima parte di gara in maniera maniacale. Come se lui fosse il veterano e Bottas al primo giorno in Mercedes. Solo un errore al pit stop e poi una foratura lenta gli hanno negato la vittoria.

Proprio il pit stop è stato il momento cruciale della gara: “Oggi abbiamo fatto una c*****a colossale – ha esordito il Team Principal della Mercedes, Toto Wolff – C’è stato un guasto alla radio e la squadra del pit stop non ha saputo del doppio cambio gomme. Per questo abbiamo montato un set di pneumatici sbagliato sulla vettura di Russell. La gara stava procedendo bene fino a quell’errore. Sono cose che accadono e dobbiamo imparare da questo errore“.

Solo amarezza per la nuova stella della F1, al quale gli è stata negata una vittoria meritata. Anche Wolff ne è consapevole: “Vedere Russell su una Mercedes è stato entusiasmante sia per me che per il mondo della F1. Oggi è soltanto l’inizio: è nata una nuova stella“.

Il nostro punto di riferimento rimarrà comunque Lewis [Hamilton] – ha affermato il manager austriaco – Dobbiamo monitorare le condizioni di Lewis. Se risulterà negativo riavrà la sua macchina. Se, invece, risulterà ancora positivo, sarà sempre George a correre con noi“.

La F1 può “fregarsi le mani” se i piloti come Russell, Verstappen e Leclerc saranno le basi future di questo che tanto ci fa emozionare. E chi lo sà, anche con uno Schumacher Jr fresco del titolo di F2.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: