Fredric Vasseur sarà il nuovo vertice del cavallino rampante per il 2023 e a venire, dopo l’esclusione di Binotto al termine della stagione 2022, all’ingegnere di Losanna molti avevano imputato di non essere in grado di imporsi nei confronti della Federazione al pari magari di quanto sono invece in grado di fare i suoi colleghi Horner o Wolff, molti credono che in questo senso l’ingresso di Vasseur in Ferrari sia una nota positiva che potrebbe portare la Ferrari a battere i pugni sul tavolo, come spesso e volentieri hanno fatto Mercedes e Red Bull.

A proposito della decisione della FIA in merito allo sforamento di budget cap di Red Bull, Vasseur è stato molto chiaro: “Oggi dobbiamo lavorare su questo punto. È passato troppo tempo dallo sforamento alla decisione, dobbiamo trovare un modo per intervenire molto prima e probabilmente dobbiamo essere un po’ più severi nelle decisioni. D’ora in poi dobbiamo dimenticarci delle violazioni minori e maggiori. Per me due o tre milioni non sono violazioni minori, ma sono tantissimi in termini di sviluppo. Dobbiamo essere molto più severi e rapidi. Il budget cap è di gran lunga il miglior regolamento che abbiamo adottato in Formula 1, l’amministrazione e il suo capo Federico Lodi hanno svolto un gran lavoro, non dobbiamo dimenticarlo“.

Molte sono state le proteste e le indignazioni quando si è venuto a scoprire l’entità della punizione prevista per la Red Bull, effettivamente 7 milioni di dollari di multa non sono un problema per un team di questo calibro, e lo sforamento del budget, per quanto giudicato minore dalla Federazione potrebbe in realtà aver contribuito pesantemente allo sviluppo delle prestazioni della monoposto 2021.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: