Lo storico ex ingegnere di Felipe Massa abbandona la squadra di Grove dopo il 2018

Piove sul bagnato in casa Williams. Il capo del reparto ingegnere Rob Smedley abbandonerà la squadra al termine della stagione 2018, non è ancora chiaro dove si recherà in futuro. Era arrivato a Grove nel 2014 dalla Ferrari, trasferendosi in Inghilterra assieme al suo amico Felipe Massa. Storico il rapporto tra i due, che durava sin da quando il brasiliano debuttò in rosso nel 2006. I primi anni con lui per la Williams  sono stati ottimi, con il terzo posto ottenuto in classifica costruttori sia nel 2014 che nel 2015. Successivamente sono iniziati i problemi, che hanno portato alla decisione di Smedley di dire addio al team.

In questa annata non si tratta della prima defezione nella squadra di Sir Frank, dato che se ne sono già andati il responsabile del reparto aerodinamico Dirk de Beer ed il capo progettista Ed Wood. In contemporanea anche il maggior azionista del team, Lawrence Stroll ( padre di Lance) ha deciso di acquistare la Force India, dove userà i suoi soldi decidendo di abbandonare a se stessa la Williams. Rob Smedley ha speso alcune parole per commentare il suo addio: “Ho apprezzato molto il mio lavoro alla Williams. Dal mio arrivo nel 2014 sono cambiate molte cose ed è stato un piacere avere avuto un ruolo qui. Si tratta di una squadra molto speciale e sono certo che con le loro potenzialità andranno avanti e faranno cose migliori in futuro”.

Probabilmente l’addio di Smedley non è dovuto soltanto alle carenze di prestazioni della squadra, ma anche a motivi personali: “La squadra la avrò sempre nel cuore, tuttavia credo che dopo 20 anni in Formula 1 voglio riflettere su quale sarà il mio futuro. Il mio desiderio ora è di passare più tempo con la mia famiglia e decidere cosa fare”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: