Daniel Ricciardo è molto fiducioso, dopo i test sul campionato che potrà fare insieme alla Renault con cui vuole riscattare un 2019 al di sotto, delle aspettative.

Anche l’idolo di casa Daniel Ricciardo era presente a fianco di Lewis Hamilton e Sebastian Vettel questa mattina alla conferenza stampa, dove ha parlato delle sue sensazioni in vista dell’inizio del mondiale.

La decima stagione di Ricciardo nel circus è molto importante, in cui dovrà capire se aver sposato il progetto Renault e lasciato la Red Bull a fine 2018, è stato giusto e decidere se rinnovare o ascoltare le offerte.

Il pilota della Renault spera di sfatare il tabù con Melbourne, ed una delle prime domande è stata proprio su questo argomento.”In questa pista non c’è tanto amore, fra gli australiani e l’Albert Park.

Immagino non ci siano stati tanti australiani in F1. Spero che quest’anno vada bene penso di essere, in debito“.

Ricciardo ha anche parlato dei sei giorni di prove a Barcellona.” Penso che il test sia terminato bene per noi, il Day 3 della seconda settimana è stato molto più promettente.

Sia dal mio feedback che da quello di Esteban quando siamo usciti dall’auto, si poteva vedere la nostra espressione sicuramente più ottimistica e questo è stato incoraggiante”

L’australiano anche fatto il confronto fra la vettura del 2019, e di quest’anno. “Ora sono molto più a mio agio con questa macchina, non vedo l’ora di vedere cosa posso fare.

In conclusione a Ricciardo è stato chiesto anche degli incendi, che hanno colpito l’Australia quest’inverno. “A Perth nella mia città non ce ne sono stati, come nella parte Est.

E’ stato terribile vedere la mia nazione cosi colpita, ma c’è stata anche tanta solidarietà“.

Ricciardo allAlbert Park ha come miglior risultato i quarti posti del 2016-2018, mentre nel 2014 arrivò secondo ma fu squalificato e nel 2019 è stato costretto al ritiro.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: