Alonso riesce sempre a far parlare di se, e a questo ci siamo più che abituati. Giovedì scorso, infatti, la Renault ha comunicato che Alonso prenderà parte al Test per Giovani Piloti di Abu Dhabi previsto per il 15 dicembre.

La notizia ha fatto parecchio discutere sia i Team che i piloti. La ragione è molto semplice e banale: Fernando Alonso , con i suoi 39 anni e 311 GP disputati, proprio giovane non è. L’eccezione della FIA fatta per spagnolo, secondo Cyril Abiteboul è frutto della dedizione di Fernando nel prendersi cura di giovani talenti.

norris_Mclaren

Tra quelli che non se la sono bevuta c’è Lando Norris, il quale ha criticato in conferenza stampa il via libera da parte della FIA:

“Fernando ha quasi il doppio della mia età, questa cosa mi sembra una presa in giro. Mi pare ovvio che non sia un pilota giovane. E in più nella sua carriera non ha fatto solo una o due gare…davvero, questa scelta non la capisco. Hanno cambiato le regole solo per lui, e non mi sembra giusto nei confronti dei giovani che hanno trovato il sedile occupato.”

Il regolamento è molto chiaro su questo (o almeno lo era…). I piloti con più di due gara in F1 non possono accedere ai Test per Giovani Piloti. Ad ogni modo, Alonso affiancherà il pilota cinese Guanyu Zhou, reduce da un sesto posto nella classica pilota della Formula 2 e pilota Academy Renault.

Ad ironizzare, come spesso accade, ci ha pensato il solito Ricciardo:

“Fernando Alonso è ancora in ottima salute e forma fisica. In più sembra ancora abbastanza giovane…magari a prima vista potrà sembrare un pilota esordiente!”

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: