Charles Leclerc non poteva chiedere di meglio per questo 2022. Almeno per il momento.

Le prime tre gare della stagione (Bahrain, Arabia e Australia), gli hanno permesso di soggiornare in testa al campionato di 34 punti su George Russell della Mercedes, mentre un secondo ritiro in tre gare ha lasciato il suo principale rivale per il titolo, Max Verstappen, alla deriva di 46 punti.

Il monegasco ha ottenuto la sua seconda vittoria stagionale con una guida dominante nel Gran Premio d’Australia, continuando a sottolineare il suo calibro di potenziale campione del mondo. Anche se non ha mai combattuto per il titolo di F1, vincere un campionato non è una novità per Leclerc, che ha conquistato due titoli consecutivi in ​​GP3 e Formula 2 prima di sigillare la sua laurea in F1 nel 2018.

Leclerc ha già rifiutato il suggerimento di aver fatto un passo avanti nelle sue prestazioni rispetto allo scorso anno durante il suo impressionante inizio del 2022. Invece di guidare semplicemente meglio, il 24enne afferma che c’è una differenza fondamentale rispetto alle sue precedenti stagioni alla Ferrari .

“Sono stato in questa situazione nelle categorie juniores, ma essere in F1 significa molto”, ha detto Leclerc dopo aver vinto a Melbourne.

“Soprattutto dopo gli ultimi due anni e soprattutto con una squadra come la Ferrari. Quindi è incredibile. Ovviamente la mentalità è un po’ diversa rispetto agli ultimi due anni perché ora so che ho una macchina capace di vincere e non devo davvero strafare per fare qualcosa di estremamente speciale e spettacolare per ottenere una o due posizioni”.

Leclerc in precedenza aveva sottolineato che i suoi errori passati erano dovuti al desiderio di produrre qualcosa di speciale in un’auto che non sarebbe stata altrimenti in grado di combattere in testa alla griglia. Ora che ha certamente un pacchetto competitivo sotto di sé con la F1-75, Leclerc non ha più bisogno di overdrive per ottenere risultati.

Finora, Leclerc è stato impeccabile e la sua performance all’Albert Park è stata la più grande dimostrazione che ha tutte le credenziali necessarie per vincere il suo primo titolo di F1.

Il monegasco ha ammesso che in Australia per la prima volta nella sua carriera in F1 è stato in grado di controllare completamente il comando di una gara.

Anche se Verstappen non si fosse ritirato dalla contesa, sembrava che sarebbe comunque riuscito a ottenere una vittoria molto comoda. Tuttavia, nonostante il suo brillante inizio nel 2022, Leclerc si rifiuta di lasciarsi trasportare dalle 20 gare ancora da disputare nella stagione più lunga di sempre della F1.

“Ovviamente siamo solo alla terza gara, quindi è difficile pensare al campionato”, ha sottolineato. “Ma ad essere onesti, abbiamo una macchina molto forte, anche molto affidabile, e per ora ci siamo sempre stati.

Spero che continui così e se così sarà probabilmente avremo delle possibilità per il campionato che ovviamente mi fa sorridere dopo gli ultimi due anni, difficili per la squadra e anche per me. Quindi è bello tornare in questa posizione”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: