F1 – Troppo brutta per essere vera la Mercedes vista a Imola, in particolar modo la numero 44 guidata da Lewis Hamilton, costretto a passare innumerevoli giri dietro all’AlphaTauri di Gasly e alla Williams di Albon.
Il problema porpoising continua a dare forti problemi, costringendo i tecnici delle Frecce d’Argento ad alzare l’altezza da terra della vettura.
Il team tedesco ha in programma di portare, a partire da Miami, alcuni aggiornamenti che, secondo quanto fanno sapere da Brackley, dovrebbe riportare la W13 ad un livello di guida quanto meno accettabile e non più “inguidabile”, come lo stesso Toto Wolff l’aveva definita in un team radio al termine del Gran Premio dell’Emilia Romagna.

F1 Wolff Mercedes
F1 Wolff Mercedes



“Crediamo fermamente che i nuovi pacchetti su cui stiamo lavorando ci aiuteranno ad abbassare la macchina”, ha dichiarato Wolff.
“Crediamo di avere lì tutta la bontà aereodinamica, ma non siamo stati in grado di sbloccarla a causa del fondo della macchina.


“Se siamo in grado di andare oltre ai problemi, allora potremo trovare importanti miglioramenti nei tempi sul giro. In caso contrario, dovremo vedere”.

“La questione fondamentale è che la nostra macchina saltella più delle altre, cosa che mette in ombra tutto. A causa del porpoising non siamo in grado di far andare bene la macchina, e questo ha effetto sull’assetto, sull’aderenza delle gomme, etc… Quindi una cosa è legata all’altra. Penso che se riuscissimo a superare il problema riusciremmo a sbloccare molto più potenziale da questa vettura.

“Se non riusciremo ad andare oltre a questi problemi, intraprenderemo percorsi di sviluppo più tradizionali che per ora non abbiamo ancora preso in considerazione. Vogliamo darci del tempo per prendere al meglio una decisione del genere”.

Il Team Principal della Mercedes ha poi concluso con un commento sul suo team radio diventato virale al termine della gara di domenica, dicendo che “è solo che l’auto non era guidabile nella maniera in cui lo era prima, vedi il rettilineo e come rimbalza. Mi chiedo come facciano i piloti a tenere la macchina in pista a volte. E Lewis merita di meglio da noi. Ma siamo una squadra, dobbiamo fare tutti il massimo per fornirgli una vettura che gli permetta di lottare per le prime posizioni”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: