Il giovane pilota del Cavallino Rampante non si aspetta che il suo attuale compagno di squadra, Sebastian Vettel,  possa ritirarsi nell’immediato dalla Formula 1  e inoltre afferma come il tedesco sia più motivato che mai per raggiungere gli obiettivi prefissati con la Ferrari.

Reduce da un “Dolceamaro” weekend in quel di Spielberg, condito dalla bella pole position del sabato ma con il retrogusto amaro di aver perso la vittoria a soli 3 giri dalla fine ai danni dello storico rivale, sin dai kart, Max Verstappen, la prima parte di stagione al volante della Rossa per Charles Leclerc è un esame superato brillantemente. Per il monegasco sono già in cascina due pole position (Bahrain e Austria), che per motivi differenti non sono state concretizzate in una vittoria alla domenica, ma che hanno dimostrato il talento cristallino del giovane pilota della Ferrari.

In un intervista rilasciata a Sport Bild, il 21enne monegasco rimane con i piedi per terra affermando come per lui, questa rimarrà una “buona stagione” essendo la prima con i colori del Cavallino ed essendo la Ferrari un team caratterizzato da forte pressione e aspettative: “Innanzitutto, il passaggio in Ferrari ha fatto sì che un sogno diventasse realtà per me. Quindi questa sarà sempre una buona stagione per me. Allo stesso tempo, sono anche un realista: sapevo che venire alla Ferrari significava dover vincere. Sento che in questo momento manca ancora qualcosa. A volte abbiamo difficoltà come squadra, ma stiamo cercando di capire cosa c’è di sbagliato e risolverlo“.

Leclerc

Charles, inoltre, sostiene di non sentire particolarmente la pressione da pilota della Ferrari, mantenendo un approccio trasparente e ricco di determinazione:Il mio approccio consiste nel dare il meglio che posso in macchina.Non penso a quello che gli altri dicono o si aspettano. Mi concentro sul lavoro e, se tutto va per il verso giusto e farò le cose per bene, i risultati arriveranno. Ne sono abbastanza convinto. La pressione non influisce, non la sento”.

Capitolo Vettel. In questo primo scorcio di stagione, Charles Leclerc non ha affatto sfigurato nel confronto con l’esperto compagno di squadra Sebastian Vettel. Secondo alcuni addetti ai lavori, Vettel potrebbe a fine stagione decidere di ritirarsi dal mondo della F1, ma Leclerc è non è affatto convinto che il tedesco appenda il casco al chiodo prematuramente, notando in lui un enorme motivazione.

“Non posso parlare per lui, ma mi sembra più motivato che mai: sta lavorando duramente per tirare fuori il meglio dalla squadra e da se stesso” – ha affermato Charles –Penso che se anche dovessi vincere, questa non sarebbe per lui una motivazione per lasciare”.

Formula 1 Qualifiche Canada Vettel

Parlando proprio del 4 volte iridato tedesco, Charles ammette come sia un privilegio averlo come compagno di squadra, un ulteriore possibilità per imparare e conoscere le metodologie di lavoro impiegate dal tedesco, nel quale nutre un profondo rispetto.

“Penso che sia una fortuna per me averlo nel team.È un grande campione, ha vinto molte gare e titoli mondiali. Nel mio primo anno in Ferrari posso solo  che imparare da lui. È bello vedere come lavora. Penso che sappia gestire bene la pressione. Quando vinci tutti i titoli che ha vinto, tutti si aspettano soltanto vittorie da te”. 

Giuly Bellani