La prima tornata di test pre stagionali per la F1 previsti a Barcellona si è ormai conclusa, ma le monoposto torneranno in pista ancora una volta prima di prendere ufficialmente il via in Bahrein a fine marzo. Dal 10 al 12 di questo mese sono infatti previsti ulteriori test, sempre in Bahrein per l’appunto, che consentiranno alle scuderie di comprendere ancora meglio le monoposto sviluppate e non solo, già si vocifera che sia Mercedes che Red Bull abbiano in programma di portare degli aggiornamenti per le loro vetture, mentre la Ferrari sembrerebbe più concentrata su una comprensione d’insieme della macchina e non sarebbe interessata ad apportare grossi cambiamenti nel breve periodo. 

Queste nuove soluzioni, si apprende da pola testata Auto Moto Und Sport, potrebbero però essere al limite del regolamento di F1, il che non sarebbe la prima volta, il caso forse più eclatante di limite regolamentare fu il DAS Mercedes F1 che la federazione consenti ad utilizzare un solo anno, salvo poi bandirlo espressamente, così come la questione della Power Unit Ferrari al termine del 2019, questione mia del tutto chiarita ufficialmente. 

“Apprendiamo da fonti FIA che la luna di miele con i team potrebbe già finire in Bahrain. A quanto pare la FIA ha potuto già notare dai dati CAD per il controllo della legalità degli aggiornamenti, che alcune squadre porteranno degli sviluppi che non aderiscono esattamente allo spirito del regolamento” si legge appunto su Auto Moto Und Sport.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: