Secondo il team principal Mattia Binotto, la Ferrari entrerà nella pausa invernale della Formula 1 in uno stato di “serenità” dopo aver concluso al terzo posto il campionato costruttori, o quasi.

Naturalmente la Ferrari non si è assicurata matematicamente la posizione dato che la McLaren è di 38,5 punti dietro l’inizio del Gran Premio di Abu Dhabi di fine stagione. Ma sarebbe necessario che la McLaren vincesse ad Abu Dhabi con entrambi i piloti sul podio per avere qualche possibilitàdi sorpasso.

Binotto aveva fissato il terzo posto nel campionato costruttori come “obiettivo minimo” per la stagione, ma ha ammesso che ci sono stati momenti in cui pensava che potesse non essere possibile.

Con la posizione ormai quasi assicurata, conquistare il terzo posto è una spinta per la squadra che si dirige verso quella che sarà una cruciale off-season a beneficio della squadra. “È sicuramente fantastico”, ha detto Binotto quando gli è stato chiesto da The Race di aver effettivamente concluso il terzo posto nonostante la posizione non fosse una certezza matematica.

“Dopo Belgio e Monza, e anche la Russia, sarebbe stato difficile per noi immaginare di potercela fare. La squadra ha lavorato costantemente bene, rimanendo concentrata e davvero coerente in tutte le gare. Hanno preso tutti i punti che potevano. L’obiettivo di quest’anno era cercare di migliorare noi stessi e tutti i dettagli. Così facendo nelle ultime gare abbiamo conquistato i punti necessari.

“È fantastico finire terzo perché penso che sia davvero il meglio che avremmo potuto fare. Sappiamo che non è questo il vero obiettivo della Ferrari, sappiamo che il divario dal nostro miglior concorrente è molto grande, ma penso che possiamo essere soddisfatti dei progressi che abbiamo fatto in questa stagione e stiamo davvero guardando alla prossima. Finire terzi ci dà un po’ di serenità per il periodo invernale, cercando di lavorare bene il prossimo anno”.

La Ferrari ha superato la McLaren in ciascuna delle ultime cinque gare, una corsa iniziata dopo l’inaspettata doppietta proprio della McLaren nel Gran Premio d’Italia a Monza.

Questa corsa coincide con l’introduzione del nuovo sistema di batterie da 800V, il doppio del precedente voltaggio, che Charles Leclerc ha ricevuto a Sochi e Carlos Sainz per la gara successiva a Istanbul. Anche la consistenza della Ferrari è migliorata negli ultimi tempi, ottenendo nove doppiette nelle ultime 10 gare, interrotte solo dal 15° posto di Leclerc a Sochi, gara iniziata nelle retrovie grazie a una penalità di power unit prima di scommettere sulla permanenza in ritardo – Pioggia di gara e salita fino al quinto posto prima di tornare indietro e fare un pitstop tardivo.

Al contrario, la McLaren ha ottenuto solo tre doppi punti nella stessa manche. Lando Norris ha ottenuto solo cinque punti nelle ultime quattro gare, il che è dovuto in gran parte a una serie di sfortuna.

“Fa schifo perché meritavamo molto di più, abbiamo fatto un lavoro migliore degli spettacoli”, ha detto Norris della sua recente sfortuna. “Certo, ho commesso un paio di errori, devo ammetterlo, come in Brasile. Ma in Qatar e qui [Arabia Saudita] avremmo dovuto fare dei buoni punti. Entrambe le volte avremmo dovuto superare la Ferrari come squadra e almeno recuperare qualche punto. Forse non cambierà il risultato finale, ma dovremmo essere molto più vicini di dove siamo. Ma solo a causa delle circostanze, attraverso la regola [cambio gomme con bandiera rossa] e lo scoppio delle gomme [in Qatar], non c’è niente che possiamo fare, non importa quanto siamo duri o veloci”.

La McLaren aveva guidato la Ferrari di 17,5 punti dopo il Gran Premio di Russia, ma il distacco è balzato a 38,5 punti nelle successive sei gare.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: