Laurent Mekies ha comunicato che la Ferrari non porterà più grandi aggiornamenti sulla monoposto attuale, spostando tutto il lavoro sul progetto 2022.

La Ferrari ha deciso di interrompere lo sviluppo della F1 attuale, la SF21, preferendo spostare l’attenzione sulla vettura del 2022 che dovrà essere quella del riscatto. Laurent Mekies è stato piuttosto chiaro nel corso della conferenza stampa riservata ai team, facendo intendere che tutte le energie verranno dirottate sul’anno che verrà. Le libere del Gran Premio di Francia non hanno entusiasmato i tifosi del Cavallino, ma sul futuro c’è molta fiducia.

Abbiamo già preso la nostra decisione riguardo allo sviluppo della monoposto, decidendo che sposteremo tutte le nostre attenzioni sul 2022, che rappresenterà una vera e propria rivoluzione per la F1. Puoi comunque lavorare su molti problemi, tentando di capirli meglio. Nelle ultime gare erano presenti curve a media e bassa velocità, qui potrebbe esserci qualcosa di diverso. Cercheremo di dare battaglia in questo week-end”.

Mekies è stato, come al solito, molto schietto. Non ci tiene ad alimentare false speranze, ma ha fatto un’analisi molto lucida della situazione. Il Cavallino ha svolto un grande lavoro di sviluppo rispetto ad un 2020 da incubo, prendendosi due pole consecutive e trovando un buon secondo posto finale a Monaco. Storicamente, la gara francese è stata ostica per la rosse, con Red Bull targata Honda e Mercedes che sono apparse più veloci anche sul giro secco al venerdì. Il 2022 dovrà rappresentare la rinascita della Ferrari, da troppi anni ridotta al ruolo da comprimaria e lontana dagli standard che più gli competono.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: