Il manager austriaco commenta l’ingaggio nel programma Formula E del pilota olandese, ma non esclude un suo ingresso nella massima serie.

Nick De Vries è stato annunciato ieri come pilota ufficiale Mercedes per quanto riguarda la Formula E. Al suo fianco ci sarà Stoffel Vandoorne, alfiere McLaren nel circus iridato nelle stagioni 2017 e 2018. Alla presentazione della squadra avvenuta al Motorshow di Francoforte era presente anche il team principal della squadra di F1 Toto Wolff, il quale ha speso parole importanti proprio per l’olandese.

Ovviamente ogni giovane talento ha l’obiettivo primario di arrivare un giorno a correre in Formula 1. Ma quando hai un’occasione così importante come quella che gli abbiamo offerto noi della Mercedes, è un bene che la si accetti. Nick è veloce, giovane ed intelligente, può ancora arrivare dove tutti sognano. Non si può mai prevedere cosa accadrà in futuro e dove ti porterà il corso degli eventi. In questo campionato siamo molto interessati a competere con le altre case tedesche, come BMW, Porsche ed Audi. Abbiamo la volontà di combattere per le vittorie e per il campionato, ma devo ammettere che per essere il primo anno non è un obiettivo realistico”.

Le porte per De Vries sono dunque ben aperte per un futuro in F1. Il giovane talento è attualmente al comando della classifica di Formula 2 e dopo Monza il titolo appare sempre più vicino, visto che comanda la classifica con 225 punti contro i 166 di Nicholas Latifi. Successivamente partirà la serie di monoposto elettriche, con Mercedes pronta a dare il massimo sin dal primo appuntamento della stagione.