Ed anche il Gran Premio degli Stati Uniti è stato archiviato. In Texas ha trionfato sempre lui, Max Verstappen (già laureatosi Campione del Mondo per la seconda volta).

Ma con la sua ennesima vittoria ad Austin ha regalato anche la matematica per il titolo costruttori al suo team, confermando un binomio perfetto.

Neanche il tempo di metabolizzare la grande doppietta Red Bull di quest’anno, che questo fine settimana si vola in Messico per il prossimo appuntamento stagionale, per il Gran Premio del Messico, gara casalinga per il pilota della Red Bull Sergio Perez.

Proprio come accaduto ad Austin, la seconda sessione di prove libere avrà durata maggiore rispetto alla norma: durerà, infatti, 90 minuti invece dei tradizionali 60, per dare modo ai team di testare le gomme Pirelli per il 2023.

Ma in Messico una novità: ad Austin i team hanno testato le gomme dure, mentre in Messico verranno testate le gomme soft.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: