I Piloti Ferrari intervistati prima delle prove libere del GP degli Stati uniti hanno le idee chiare, Leclerc punta al  terzo posto in campionato, Vettel punta a vincere ogni gara di qui alla fine della stagione.

 

Seguono le interviste di Vettel e leclerc


Vettel. Il primo a mettersi a disposizione dei media è stato Sebastian, che ha dato il suo giudizio sulle ultime gare: “Io vedo il bicchiere mezzo pieno, perché senza dubbio la nostra vettura ha fatto un notevole passo avanti in termini di competitività. Credo che in qualifica abbiamo dimostrato di essere molto veloci – ha affermato Vettel – mentre in gara siamo sullo stesso livello se non di poco dietro ai nostri principali rivali, e questo fa sì che, se non va tutto perfettamente, rimanere in prima posizione non sia facile. In Russia se la mia vettura non avesse avuto un guasto avremmo probabilmente portato a casa una doppietta, in Giappone sappiamo cosa è successo al primo giro, mentre in Messico Lewis aveva un passo migliore: non credo sia stata questione di strategia”. L’attenzione si è poi spostata sulle gare a venire. “Non è mai facile sbilanciarsi prima di scendere in pista, ma credo che abbiamo dimostrato di essere competitivi su tutti i circuiti. L’ambizione, dunque, non può che essere quella di vincere ogni gara di qui alla fine della stagione”. Sebastian ha commentato anche le nuove regole presentate oggi per la Formula 1 del 2021: “Ovviamente ho visto solo i primi rendering e devo ancora sentire il parere dei tecnici del team, ma se queste vetture, belle o brutte che siano, assicureranno un maggiore spettacolo avranno raggiunto il loro obiettivo”.

Immagine

Leclerc. È stata poi la volta di Charles che ha raccontato ai reporter i primi giorni negli Stati Uniti: “Mi sono concesso un tipico barbeque americano il lunedì oltre a una partita di basket NBA, mentre martedì mi sono dedicato allo shopping e ho fatto visita a un parco di divertimenti. Detto questo, mi sono sempre allenato e non vedo l’ora di scendere in pista”. Il monegasco ha poi ribadito di puntare al terzo posto in campionato: “Qualcuno ha deciso che arrivare sul podio del Mondiale avrà un peso sulle gerarchie interne al team. Non è assolutamente così, lo abbiamo già detto, prima viene l’interesse della squadra. Tengo a quel piazzamento semplicemente titolo personale. Lo scorso anno lottavo per il dodicesimo posto, quest’anno posso ambire a finire tra i primi tre, al mio primo anno in Ferrari, è normale che l’idea mi piaccia…” Per centrare l’obiettivo serviranno tre gare di alto livello: “Credo che abbiamo la macchina giusta per poter pensare in grande, per cui siamo pronti a dare il massimo, anche sfruttando l’esperienza del recente Gran Premio del Messico. Qui al Circuit of the Americas abbiamo curve veloci e lunghi rettilinei che si dovrebbero adattare bene alla SF90. La pista è molto bella e speriamo di poterci divertire”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: