La Scuderia di Maranello ha deciso che sostituirà la trasmissione sulla vettura di Leclerc, operazione che non costerà una penalità.

Archiviata la sensazione agrodolce del GP di Monaco, la Ferrari si prepara al prossimo Gran Premio e, proprio in ottica della trasferta in Azerbaijan, ha preso la prima importante decisione. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, infatti, la Scuderia ha deciso di sostituire il cambio sulla vettura di Charles Leclerc, protagonista lo scorso weekend di quell’incidente alle Piscine da cui è scaturito il problema al mozzo della posteriore sinistra, danneggiatosi nell’impatto (avvenuto sul lato destro). A causa della mancanza di tempo e di controlli da quel lato, il team di Maranello non è riuscito ad individuare il problema se non quando ormai era troppo tardi, costringendo Leclerc a restare in pit lane e a non prendere parte al GP di casa. Le indagini hanno poi certificato che sulla vettura del monegasco si era rotto il mozzo, non il cambio o il semiasse come inizialmente sospettato.

Perché allora sostituire il cambio, se le analisi post-incidente avevano sancito la sua integrità? Il Regolamento Sportivo offre quest’opportunità alla Ferrari. Nonostante il Paragrafo 23.5 preveda che un cambio debba essere utilizzato per sei eventi consecutivi, pena una penalità in griglia di cinque posizioni, allo stesso tempo esso prevede che: […] Qualsiasi pilota che non riesca a terminare la gara al primo, secondo, terzo, quarto o quinto dei sei eventi per ragioni che il delegato tecnico considera essere oltre il controllo del team o del pilota potrà iniziare l’evento successivo con un cambio nuovo senza incorrere in una penalità”. Il ritiro di Leclerc è stato dunque giudicato dalla FIA come originato da cause di forza maggiori, perciò alla Ferrari sarà concessa la sostituzione del cambio senza conseguenze. Una chance che permette di evitare ulteriori rischi, dato che il cambio sarebbe giunto alla sesta gara a Baku.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: