Concluso il primo giorno di test in Bahrain. Gasly termina davanti a tutti, soprattutto davanti le due Ferrari. Bandiera rossa sul finale causata da Perez.

E anche il primo giorno di test in quel di Sakhir si è concluso. Altri dati importanti si sono aggiunti dopo Barcellona. Chiude davanti a tutti Pierre Gasly, con la sua Alpha Tauri, che si è scatenato sul finale dopo aver montato le gomme soft e l’unico a scendere sotto l’1:34.

Dietro di lui le due Ferrari che confermano un’altra giornata positiva prima in mattinata con Leclerc e poi con Sainz nel pomeriggio.

La nota positiva in casa Red Bull è la mole di chilometri macinati da Perez: oltre 700. La monoposto di Milton Keynes si conferma solida. Peccato per la bandiera rossa sul finale causata proprio dal messicano.

Già da stamattina la Mercedes ha provocato numerose polemiche per aver portato in pista una nuova monoposto rivoluzionaria rispetto a Barcellona. La W13, infatti, presenta una nuova conformazione della pance, con una struttura verticale e assente. Queste caratteristiche hanno già scatenato le parole in particolare da parte di Christian Horner. Nonostante ciò i piloti del team campione in carica, non hanno ancora brillato, non facendo vedere il reale potenziale.

Sarà curioso scoprire se si sarà trattato di una tattica per depistare gli avversari.

Spunti interessanti e riflessioni archiviate. I piloti torneranno in pista domattina alle ore 8.00 per il via del Day-2 per altre 8 ore intense di lavoro.

LA CLASSIFICA DEI TEMPI DELLA PRIMA GIORNATA:

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: