I test pre stagionali sono ufficialmente terminati e in vista del primo gran premio della stagione che scatterà domenica 20 marzo proprio sul circuito di Sakhir, si cominciamo a tracciare i primi bilanci.

Ogni team, come da abitudine, tende a minimizzare le proprie possibilità e le proprie forze, scommettendo altresí sugli avversari. Questo atteggiamento non è diverso neanche con la Ferrari, poiché nonostante la maggior parte degli esperti su e giù per il paddock preveda che il Red Team sia un serio contendente alla vittoria finale, il boss Mattia Binotto non è dello stesso parere.

La Red Bull è stata la più veloce di tutte nell’ultimo giorno di test in Bahrain, il team di Milton Keynes ha apportato un impressionante pacchetto di aggiornamento alla sua già radicale RB18.

Parlando a Sky Italia, Binotto ha parlato della prestazione dell’ultima giornata della Red Bull in Bahrain:

“Siamo consapevoli del valore dei nostri avversari. Sono forti e lo hanno dimostrato. Dicono che siamo i favoriti, ma non lo siamo. I campioni dello scorso anno sono la Red Bull. Oggi hanno portato sviluppi e dimostrano di essere forti. Ci saranno tre squadre vicine, ma sono le favorite.

“Noi siamo gli outsider”, ha affermato l’italiano di origine svizzera.

“Non possiamo trarre conclusioni definitive, perché ci vorranno alcune gare prima di poter avere un quadro dell’ordine gerarchico tra le squadre”, ha detto Binotto nel rapporto post-Bahrain. “Tuttavia, quello che possiamo dire ora è che questi ultimi giorni sono stati positivi per noi.

Eravamo ben preparati per queste sessioni di test, come si può vedere dal fatto che siamo stati in grado di correre in modo coerente, senza problemi di rilievo, il che ci ha permesso di completare più giri di qualsiasi altra squadra. Il nostro obiettivo principale era raccogliere più dati possibili per capire questa vettura completamente nuova, correlandola con ciò che avevamo dai nostri strumenti in fabbrica, in primis il simulatore.

“È molto difficile dire dove siamo in termini di prestazioni e non c’è motivo per cui i primi della scorsa stagione non dovrebbero essere ancora una volta i favoriti”, ha ammesso.

“Cercheremo di essere davanti al gruppo che insegue, che spero sia molto equilibrato.

La nostra vettura è una buona base su cui costruire e massimizzare il suo potenziale dato che, con una stagione così lunga, lo sviluppo dell’auto giocherà un ruolo fondamentale. “Charles e Carlos sono entrati in questi test in ottima forma e hanno dato un contributo importante per ottenere il massimo da questi giorni”, ha sottolineato Binotto.

“Infine, è bello vedere così tante interpretazioni diverse delle regole tra tutte le squadre. Possiamo aspettarci una stagione molto interessante”, ha concluso il boss della Ferrari.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: