Analisi del venerdì della Ferrari

Si è concluso un venerdì non molto brillante per la Ferrari. Molte le difficoltà accusate dai piloti della Rossa specialmente riguardante la gestione degli pneumatici.

Nonostante la terza e la quarta posizione ottenuta al termine della FP2, entrambi i piloti non sono molto soddisfatti per come è andata la giornata. I due piloti hanno percorso trenta giri ciascuno lavorando sia in funzione della qualifica di domani che della gara di domenica. Entrambi i piloti hanno girato con mescole Soft e Medium ottenendo tempi similari. Charles ha fermato il cronometro sul tempo di 1’26”929, mentre Sebastian ha ottenuto 1’27”180.

“Mercedes avanti”

Sebastian Vettel inizia a commentare così la sua giornata appena finita: Non abbiamo ancora trovato il giusto set-up, ma c’è ancora tempo per lavorare fino a domenica. Possiamo fare ancora qualcosa, sicuramente. Il venerdì offre sempre l’opportunità di provare alcune cose, anche se non tutte hanno funzionato, quindi dobbiamo scegliere le carte giuste per domani”

I livelli in pista, inoltre, secondo Vettel non sono ancora ben definiti. “Non penso di avere una risposta precisa per il momento, perché le prove che abbiamo fatto oggi rendono difficile leggere la situazione. La Mercedes sembra decisamente forte mentre noi e la Red Bull siamo molto vicini. L’asfalto è diverso rispetto all’anno scorso, molto più liscio, con più grip, quindi guidare è diventato più divertente. Nel mio caso ho provato a spingere e ho perso la vettura, ma non ho sbagliato. Penso che sia parte del lavoro che dobbiamo provare a fare venerdì. La macchina era piuttosto nervosa, soprattutto con il vento. Ora dobbiamo capire cosa tenere e cose no tra quelle che abbiamo provato”.

“Non è stata una grande giornata per il team”

Anche Charles Leclerc non è del tutto soddisfatto del lavoro svolto in pista: “Per noi è stato un giorno complicato. Abbiamo provato diverse cose. Nel complesso ritengo che la simulazione qualifiche non sia andata male, ma il nostro passo gara sì, abbiamo faticato molto. Più contento di Vettel riguardo a oggi? Forse costringo me stesso a fare un sorriso.

Il monegasco sottolinea anch’egli che il maggior problema accusato oggi è stata la  gestione delle gomme, causata da un set-up non ancora perfetto: “Dobbiamo lavorare su quel punto e cercare di migliorare l’assetto per aiutare la gomma anteriore sinistra che soffre in maniera particolare. Dopo il long run, le gomme erano davvero in pessimo stato. Come ho detto, dobbiamo cercare di capire dove e come intervenire, anche se penso che le Mercedes siano il team da battere in questo fine settimana. Hanno confermato di esserlo avendo un grande passo gara”

Appuntamento a domani alle 12.00 per le FP3 ed alle 15:00 per le qualifiche che, vi ricordo, saranno trasmesse in diretta anche su TV8.