Fresca la notizia che Louis Delétraz completa la line up del team Carlin in F1 nel 2019, conosciamo insieme Vittoria Silvestrin e il suo blog, che pèroprio questi giorni compie un anno e  che tratta  della giovane promessa svizzera!

Ciao Vittoria, spiegaci il tuo legame col motorsport, se parliamo di motori in cosa è impegnata Vittoria Silvestrini.

 

Ciao. Gestisco un piccolo blog amatoriale dedicato al giovane pilota svizzero Louis Delétraz, figlio di Jean-Denis, che gareggiò in F1 con Larrousse e Pacific nel 1994 e nel 1995. Su tale blog scrivo prima di tutto articoli relativi ai suoi impegni sportivi, ma anche su varie attività ed eventi che lo vedono protagonista, come pubblicità, eventi benefici, apparizioni televisive, curiosità su di lui, fanfiction…

 

Raccontaci come è nata questa tua passione e quando hai maturato l’idea di volerti cimentare in questo ambiente?

Mi sono appassionata al motorsport sin dalla mia più tenera infanzia. I miei genitori e nonni materni seguivano sempre le gare ed è stato facile per me avvicinarmi alle corse. Ricordo che mio padre aveva registrato su VHS il GP della Malesia del 2000 e io dopo cena lo volevo sempre rivedere, ricordo perfettamente che lo vedevo e rivedevo mangiando Danette seduta sul nostro vecchio divano. E parlando di giocattoli, ero fissata con le macchinine. Poi dalle elementari in poi ho iniziato ad appassionarmi anche ad altre categorie e discipline, come il rally o l’endurance e, dalle medie in poi, anche le formule minori. Dal 2012 frequento l’Autodromo di Monza, dove ho potuto conoscere tanti piloti e personaggi legati al mondo dei motori.

Sei una ragazza appassionata e tifosa di Louis Deletraz, parlaci del tuo blog com’è nato e come porti avanti questo grande tifo?

Prima del 2014 non sapevo chi fosse Louis. Poi in quell’anno andai a vedere una sua gara a Monza e lo sentii nominare, ma non so perché me ne dimenticai al più presto. Nel 2017 lui debuttò in Formula 2 con il team Racing Engineering, da lì nacque tutto… quando fu il sue 20esimo compleanno gli mandai gli auguri via mail e mi rispose tramite i messaggi privati di Instagram. E’ da lì che sono in contatto con lui. A fine 2017 iniziai a progettare il blog, che è diventato operativo nel gennaio 2018. Come già scritto in precedenza, non solo parlo del Louis atleta, ma anche di quello più umano. Nei miei articoli adotto un tono piuttosto leggero ed ironico, che è molto apprezzato dai miei lettori! Ecco il link http://louisdeletrazfans.blogspot.com/2018/01/welcome-on-my-blog.html

Cosa consiglieresti a chi come te vuole a aprirne uno? Hai mai pensato di farlo diventare una professione per il futuro?

Un buon fanblog secondo me non deve limitarsi a dare delle informazioni asettiche che si possono trovare su qualsiasi sito “serio”, ma deve avere un tocco “personale”, deve trasparire l’anima dell’autore e la sua passione per il personaggio o l’argomento in esso trattato. A dire il vero non so se vorrei farne una professione… sono una studentessa di Scienze della Comunicazione, dopo che avrò conseguito la laurea ci potrò pensare!

 

Deletraz è una giovane stella del motorsport, ora in Formula 2, come vuoi far evolvere il blog per far crescere il suo seguito?

Io cerco di pubblicizzare il mio blog il più possibile, sia tramite i social network sia tramite il buon vecchio passaparola: ad esempio, quando mi reco all’Autodromo di Monza, ne parlo sempre con i personaggi che incontro. Louis merita davvero di essere più conosciuto, è un pilota dal grande talento e soprattutto una persona magnifica. Mi piacerebbe tanto vederlo in F1, magari con la Sauber, non solo perché sia svizzero ma anche e soprattutto perché sono tifosa Sauber dal 2002!

Vittoria tra ieri e domani…una  vittoria già conquistata e un sogno per il futuro

Credo che il mio nome sia molto appropriato per questa situazione… purtroppo nella mia prima adolescenza ho avuto parecchi problemi a causa di questa mia passione, taluni miei compagni di classe pensavano che non fosse una cosa femminile… più avanti ho avuto anche dei rifiuti da parte di ragazzi. Ma ora mi sono gettata alle spalle tutto questo e seguo il mio cuore fregandomene dei giudizi altrui.

Cosa ne pensi dell’attuale ruolo delle donne nel motorsport?

Fino a una decina di anni fa non se ne vedevano molte, ma ora noto con piacere che il loro numero sta aumentando. Secondo me è giusto che venga dato spazio anche a loro, ma spesso, e mi dispiace dirlo, se ne parla solo per sottolineare il fatto che siano donne, magari anche sottolineandone il bell’aspetto fisico.

In ultimo scrivi una frase che ti rappresenta

“Sii te stessa, non importa quello che loro dicono”