Il tedesco è fiducioso in vista della gara di casa nonostante la Ferrari non abbia portato novità tecniche. Sebastian reputa ancora un onore correre per la rossa

Nel pomeriggio odierno, è andata in scena la conferenza stampa del Gran Premio di Germania, nel quale l’uomo chiamato più all’ordine del giorno dai giornalisti non poteva che essere Sebastian Vettel. Il pilota della Ferrari torna ad Hockenheim un anno dopo quella maledetta gara che aveva dominato, ma che gli sfuggì a meno di venti giri dalla fine con il lungo sul bagnato alla Sachs Curve. Da quel giorno Seb è entrato in una spirale negativa dal quale non è ancora uscito, non aiutato da una rossa che ha imboccato una delle stagioni più difficili della sua storia.

Sebastian Vettel si è detto comunque ottimista in vista della corsa domenicale e del proseguimento di stagione, ribadendo che l’obiettivo sarà un giorno quello di lottare per il mondiale sulla Ferrari: ”La stagione è stata strana. In alcune gare siamo andati davvero forte, mentre in altre qualcosa non ha assolutamente funzionato. Tutto ciò lo reputo normale, visto che a volte la performance dipende anche dal tipo di pista dove si corre. Ce ne sono certe in cui la macchina si adatta meglio, in altre è ben più difficile. Negli ultimi appuntamenti abbiamo avuto un quadro chiaro dei problemi avuti nelle prime corse. Questo ci ha permesso di migliorare e capire meglio la macchina. La strada è quella giusta ma per vincere ci manca ancora un piccolo passo in avanti”.

La Mercedes è chiaramente la macchina da battere. Soffrono solamente dove si usano maggiormente le gomme come in Austria. Sono il riferimento in termini di performance, mentre con la Red Bull spesso siamo davanti a volte anche dietro. Noi vogliamo lottare per il primo posto e per farlo devi essere superiore a tutti, Mercedes compresa. Domenica voglio vincere, non sono il favorito ma sarebbe fantastico festeggiare a pochi chilometri da dove sono nato. Sono onorato di correre con la Ferrari, anche se quest’anno non è andato come speravamo. Ora però stiamo ritrovando il giusto passo e dobbiamo fare l’ultimo salto in avanti per battere gli altri”, ha concluso il tedesco. 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: